3 ricette con le cozze di origine pugliese

3 ricette con le cozze di origine pugliese

La Puglia è una delle regioni italiane nelle quali si consuma più pesce e, per le quali la pesca è una voce fondamentale del bilancio economico. Le cozze del Golfo di Taranto sono famose in tutto il mondo, tanto che vengono servite nei migliori ristoranti di Tokyo e New York. Non stupisce quindi che la fantasia popolare abbia inventato moltissime ricette tipiche che vedono proprio questi molluschi protagonisti indiscussi.

3 ricette con le cozze di origine pugliese
Le cozze sono una prelibatezza che proviene dal mare e possono essere cucinate nei modi più svariati, andando dagli antipasti ai secondi piatti. (www.foodsnobber.com)

3 ricette con le cozze di origine pugliese: Antipasto caldo di cozze e basilico.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 kg di cozze,
  • un ciuffo di basilico,
  • 2 spicchi di aglio,
  • un grosso pugno di pangrattato,
  • mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva,
  • sale e pepe.

Preparazione:

Pulite accuratamente le cozze e fatele aprire a fiamma viva in una padella nella quale avrete messo un trito di aglio e basilico, olio, sale e pepe. A cottura ultimata toglietele dal guscio e, assieme al loro sughetto di cottura filtrato, amalgamatele con un pugno di pangrattato. Imburrate 4 ciotoline di coccio da forno e riempitele con le cozze, poi cospargetele di altro pangrattato e fate gratinare in forno preriscaldato a 200° per pochi minuti. Servite subito, cospargendo con un poco di basilico fresco tritato.

3 ricette con le cozze di origine pugliese: Insalata fredda di pasta con le cozze.

Ingredienti per 4/6 persone:

  • 500 g di farfalle,
  • 500 g di cozze,
  • 250 g di mozzarella,
  • 2 pomodori,
  • una manciata di olive verdi denocciolate,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • un ciuffo di basilico,
  • 10 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • sale e pepe.

Preparazione:

In una capace pentola portate a bollire abbondante acqua salata e lessate la pasta. Scolatela al dente, raffreddatela sotto l’acqua fredda e mettetela ad asciugare su un telo. Raschiate bene le cozze e fatele aprire in padella con una cucchiaiata d’olio caldo ed uno spicchio di aglio. Appena pronte sgusciatele, conservando il loro liquido di cottura filtrato. Lavate i pomodori e tagliateli a cubetti. Metteteli in una zuppiera insieme con la mozzarella a dadini, le farfalle lessate e raffreddate, sale, una generosa manciata di pepe, le olive e le cozze. Condite con un filo d’olio, un mestolino del liquido di cottura delle cozze ed un trito di basilico. Mescolate molto bene, quindi servite.

3 ricette con le cozze di origine pugliese: Involtini di peperoni alle cozze.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 peperoni gialli,
  • 400 g di mollica di pane fresco,
  • 800 g di cozze,
  • un ciuffo di prezzemolo,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva,
  • una manciata di capperi,
  • 150 g di pecorino leccese grattugiato,
  • sale e pepe.

[eat]

Preparazione:

Pulite e raschiate le cozze, poi ponetele in un’ampia padella con un filo d’olio e fatele aprire a fuoco allegro. Una volta aperte togliete i molluschi dai gusci e lasciateli raffreddare. Tritate il prezzemolo, l’aglio e i capperi; unite in una ciotola la mollica di pane ammorbidita in un po’ di acqua, i capperi, il prezzemolo, l’aglio e formate un composto con l’aggiunta delle uova e del pecorino leccese grattugiato, quindi insaporite con sale e pepe e mescolate bene.

Fate arrostire i peperoni in forno a 180°, spellateli e tagliateli a metà nel senso della lunghezza, togliendo i filamenti e si semi. In ogni metà mettete un po’ di cozze, quindi ricoprite i peperoni con il ripieno e sistemateli in una teglia da forno unta. Irrorate con un filo di olio e chiudeteli ad involtino, tenendoli fermi con uno stuzzicadenti. Fate cuocere i peperoni in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti.

Se vuoi gustare i sapori pugliesi a casa tua, prova subito queste 3 ricette con le cozze, non te ne pentirai!!!

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here