Attenzione agli Energy Drink ed integratori alimentari: sono utili ma non necessari

La maggior parte delle persone che praticano Sport ricorre all’uso di Energy Drink ed integratori alimentari, formulati proprio per migliorare la performance sportiva. Ma è importante sapere quali usare, quando ed in che modo, per evitare conseguenze sulla salute.

Attenzione agli Energy Drink ed integratori alimentari: sono utili ma non necessari

Probabilmente chi pratica sport, ma non solo, sceglie di consumare integratori alimentari e Energy Drink crede che l’alimentazione non sia sufficiente a dare l’energia giusta e a compensare gli sforzi muscolari. Gli integratori sembrano essere la soluzione più comoda ed efficace per risolvere le eventuali carenze.

Nelle farmacie, lo scorso anno sono stati venduti 6,7 milioni di confezioni di barrette energetiche, bevande, tonici, sali minerali, multi-vitaminici e multi-minerali sportivi. Il 7,7% in più rispetto all’anno prima. Nel 2018 le vendite aumenteranno di un ulteriore 10% raggiungendo circa 60 milioni di euro di fatturato.

I consumatori più appassionati di integratori alimentari ed Energy Drink sono coloro che, pur allenandosi a livello amatoriale, partecipano a gare e sfide sportive anche a cadenza settimanale. Ma anche nelle palestre se ne consumano grandi quantità, con l’intento di aumentare la massa muscolare.

energy drink
Attenzione agli Energy Drink ed integratori alimentari: sono utili ma non necessari (as.com)

Ma quando è giustificato il consumo? Quali sono gli integratori più indicati e in quale momento dell’allenamento è meglio consumarli?

Gli Energy Drinks sono miscele di vitamine, minerali, aminoacidi, erbe, insieme a caffeina, taurina e glucuronolattone. Gli specialisti dell’American College of Sports medicine mettono in guardia sull’uso di alcune di queste bevande che, seppur non siano nate come integratori per lo sport, sono diffuse tra chi affronta allenamenti intensi e prolungati, tanto che nel mondo hanno raggiunto i 39 miliardi di dollari di fatturato.

A proposito degli Energy Drink, gli specialisti americani hanno stilato delle linee guida appellandosi ai consumatori, ai medici e agli allenatori affinché non vengano più usate né prima, né durante, né dopo gli allenamenti intensivi. Questo perché, sebbene abbiano degli effetti positivi sulla performance nel breve periodo, a lungo andare potrebbero danneggiare i sistemi cardiovascolari, neurologici, gastrointestinale, renale ed endocrino.
Chi si allena in modo moderato o saltuario non ha bisogno di consumare integratori specifici per l’attività fisica, se si alimenta bene e in modo completo. Per chi invece si allena tre o quattro volte la settimana e partecipa a gare, gli integratori sono un valido supporto, prima durante e dopo gli allenamenti.

Ma quando è giustificato il consumo? Quali sono gli integratori più indicati e in quale momento dell’allenamento è meglio consumarli?

Pillole o bevande vanno assunte secondo precise posologie indicate dai medici e non decise in modo arbitrario dagli allenatori. L’uso di integratori di proteine è sempre più comune nelle palestre per fare massa muscolare, ma non serve a nulla superare la dose massima assimilabile dall’organismo pari ai 2,5 grammi di proteine per kg di peso corporeo nell’arco di 24 ore. Si tratta di quantità che si può scegliere di assumere con supplementi o, meglio ancora, con i cibi freschi. Andare oltre questa dose non serve ad aumentare la muscolatura e se non si gode di buona salute può essere dannoso per i reni.

Vari tipi di integratori

  • Integratori: vitamine, sali minerali come potassio, magnesio e sodio, antiossidanti e creatina. Dopo l’allenamento compensano l’ipersudorazione e temperature estive.
  • Supplementi: migliorano l’esercizio sportivo. Ci sono miscele di proteine, carboidrati, creatina e sali minerali. Vanno assunti nelle due ore seguenti allenamenti e gare.

Cosa prendere prima durante e dopo gli allenamenti?

  • Prima: meglio fare l’attività fisica a stomaco vuoto. Al massimo si può consumare una barretta, un frutto o un pezzo di Parmigiano un’ora prima.
  • Durante: acqua, bevande con sali minerali se ci si allena sotto il sole. Con sforzo intenso per più di due ore: integratori con sali minerali, sodio incluso e carboidrati.
  • Dopo: se ci si deve allenare anche il giorno seguente, assumere integratori con carboidrati entro le 2 ore successive all’attività, o un bicchiere di latte o frutta fresca.
Ti piace cucinare? Pensi di poter vincere un talent con la tua ricetta? Partecipa a Sharing Chef, il primo social talent del gusto. Iscriviti subito, clicca qui, partecipazione gratuita e premi finali per i vincitori.

Potrebbe interessarti anche: