Caffè con la moka: puoi preparare un caffè perfetto seguendo questi 5 semplici consigli

Siete amanti del caffè e la mattina non potete farne a meno per iniziare bene la giornata? Non riuscite a non chiudere il pranzo senza una bella tazzina di caffè nero? Ecco dei semplici consigli per preparare a casa vostra un ottimo caffè anche con la classica moka.

1. Pulire sempre la moka

caffè con la moka
caffè con la moka (comunicaffe.it)

Preoccupatevi di pulire sempre la moka dai residui di caffè precedentemente preparato.
Questo perché i residui tendono ad ammuffire e a perdere le proprietà aromatiche molto rapidamente. Se si mischia al caffè buono ne può compromettere il sapore con quella sgradevolissima nota aromatica di muffa, umido, o stantio. Pulire quindi bene sia il filtro che le pareti della parte superiore della moka. Se non viene pulita i forellini del filtro potrebbero, a lungo andare, otturarsi ostacolando l’estrazione dell’aroma.

2. Quanta acqua mettere nella caldaia?

[eat]

Bisogna fare attenzione a riempire d’acqua la caldaia a metà, o sotto la valvola ma mai oltre.
Se la superimao rischiamo di bagnare il filtro, creando una sorta di “tappo”, che causa di un caffè sottoestratto, quindi spiacevole al palato dal sapore bruciato o aspro.
Considerando il fatto che ognuno ha i suoi gusti anche in fatto di caffè, e che dipende anche dal tipo di miscela usata, il livello d’acqua ideale per una moka a regola d’arte deve essere compreso tra la base inferiore della valvola e la metà della stessa.

3. Non esagerare con il caffè

caffè con la moka
caffè con la moka (dersutmagazine.it)

Bisogna dosare bene la miscela e non esagerare riempiendo il filtro. Se eccessivo, il caffè verrà troppo concentrato e dal gusto astringente, privo di aromaticità.
Se invece utilizziamo una quantità insufficiente di macinato, rischiamo di ritrovarci un caffè in tazza con poco corpo, e in alcuni casi un sapore troppo acido. Non serve fare la classica montagnetta di caffè, basta riempire uniformemente il filtro e fare in modo che il caffè non superi il livello dello stesso.
Non pressate il caffè perché pressandolo tende a compattarsi, rendendo così l’estrazione molto più difficile.

4. Fiamma alta o bassa?

Ideale sarebbe una fiamma bassa così la percolazione (cioè il passaggio dell’acqua bollente nel filtro pieno di caffè macinato) sarà più lenta, e saremo sicuri di ritrovare in tazza tutti gli aromi tipici della nostra miscela.

5. Spegnere la fiamma prima del gorgoglio

Se volete un caffè concentrato e con più gusto, corposità e con più crema, dovete spegnere la fiamma poco prima del gorgoglio della moka. Lasciate il coperchio aperto in modo da capire quando il caffè sarà davvero pronto, ed evitare che il vapore intrappolato nel bricco si ricondensi e ricada nella moka, annacquandola. Una volta spenta la fiamma, vi consigliamo di mescolare il caffè ancora nella moka così che aroma e gusto siano uniformi.

[amazon_link asins=’B00DI7UOQC’ template=’ProductCarousel’ store=’cu02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ 85c8a09f-a51a-11e7-bcd4-610a7871e384′]

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here