Cibi da spiaggia, quali preferire e quali evitare?

0
10

Cibi da spiaggia ? L’estate è arrivata, l’afa ci ha avvolti  e ci sta facendo rimpiangere la sensazione di tepore che il nostro piumone ci sa regalare nella stagione più fredda.
Ma per contrastare questi pensieri malinconici possiamo concentrarci sulle cose belle che questa stagione ci propone: stare stesi al sole, in pieno relax, in riva al mare nei week end o durante le tanto attese ferie!
Va bene il relax, il sole e il mare ma per ora la nostra pancia è vuota e quindi dobbiamo organizzarci per un pranzo in spiaggia, fresco ma gustoso.

Il primo consiglio che mi sento di darvi è di limitare cibi troppo pesanti o troppo dolci, risulterebbe ancora più difficile sopportare la calura delle ore post pranzo e finiremmo per russare sulla nostra sdraio cadendo in un profonda pennichella.
Cerchiamo di preferire frutta fresca, proteine, senza per forza abolire del tutto i nostri amati carboidrati che possiamo gustare sotto forma di paste fredde o all’insalata.
Accompagniamo tutto con bibite fresche, possibilmente non gassate o zuccherate che ci possono sembrare dissetanti nel momento esatto in cui le beviamo ma, immediatamente dopo ci faranno sentire ancora più sete.

Ecco una  serie di cibi che potrete portare con voi al mare e consumare a due passi dall’ombrellone:

La Fresella.

Da Campana quale sono non potevo non  inserire come regina indiscussa della spiaggia ad ora di pranzo, sua maestà la fresella, bella fresca, versatile e per tutti i gusti.
Qualcuno la preferisce un po’ morbida e quindi lasciata in acqua qualche minuto, io ve la consiglio appena bagnata, bella croccante con un accompagnamento ricco di pomodorini pachino o piccadilly, l’importante è che siano dolcissimi, olive, mozzarella tagliata a pezzetti, basilico fresco come se piovesse.
Estremamente personalizzabile con tonno, formaggio poco stagionato, mais. E’ solo questione di gusti.

Pasta estate.

Io la chiamo così perché è solo in estate che la mangio, anche se vi confesso che mi salva quando mio marito mi avvisa che torna per pranzo dall’ufficio all’ultimo minuto.
E’ semplicissimo realizzarla, basta far cuocere la pasta e scolarla al dente, aggiungiamo a questo punto il pesto di basilico, una volta raffreddata uniamo cubetti di robiola, crescenza o formaggio spalmabile, pomodorini e olive taggiasche denocciolate. Una bontà comoda e veloce da realizzare!

Farro perlato con verdure.

Il farro è un cereale ricco di proteine​​, fibre alimentari magnesio a basso contenuto di grassi.
Si accompagna bene con molti ingredienti ma io lo preferisco e consiglio nella sua ricetta più semplice ma molto saporita, con le verdure leggermente saltate.
Bolliamo per 20 minuti il nostro farro perlato e scoliamo, nel frattempo in una padella lasciamo imbiondire una cipolla in un po’ di olio. Aggiungiamo un paio di zucchine tagliate a pezzetti, un peperone, due carote, 250 gr di piselli surgelati e profumiamo con basilico, origano fresco o menta.
Il segreto è non far cuocere molto le verdure ma lasciarle croccanti, in modo da non far andare via con la cottura tutti i nutrienti.
Uniamo il tutto e siamo pronti per battere la nostra vicina di ombrellone e la sua banalissima insalata di riso.

Tagliata di frutta.

Un must. Non c’è neanche da sprecare parole e consigli particolari. Scegliamo frutta di stagione, la prepariamo già a casa, sbucciata e tagliata da mangiare fredda. Una menzione particolare ad anguria e albicocche. La  prima, ricca di potassio ci aiuta in caso di forte afa a contrastare i cali di pressione, mentre le albicocche sono ricche di betacarotene, una sostanza che aumenta le difese naturali della pelle e stimola la produzione della melanina, permettendoci un’abbronzatura invidiabile.

Il pranzo è servito…anche sotto l’ombrellone…buon appetito!

Potrebbe interessarti anche:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here