Come conservare gli alimenti – Antiche ricette Italiane

0
22

Come conservare gli alimenti – Antiche ricette Italiane.

Dopo la scoperta di questo meraviglioso libro Il vero Re dei Cucinieri del 1890, che racchiude meravigliose ed antiche ricette italiane, condivido con voi consigli fondamentali della cucina italiana: il modo di conservare gli alimenti. Quando ancora non esistevano i frigoriferi ed i supermercati della grande distribuzione.

Come conservare gli alimenti - Antiche ricette Italiane.

Come conservare gli alimenti – Antiche ricette Italiane.

“Modo di conservare alcune sostanze alimentari. Istruzioni generali”

Carne: Trattandosi di conservarla fresca per soli 8 o 10 giorni basterà preservarla dal contatto dell’aria, dall’umidità e dal calore. A ciò provvede involgendola strettamente in un pezzo di tela bianca e mettendola poi in un vaso di terra ben pulito, che si copre con un mucchio di sabbia asciuttissima. Si curi che il pezzo di carne riempia completamente il vaso, pigiandovela a forza. Questo metodo serve solo per manzo e il vitello, ma il pollame, gli agnelli, la cacciagione, non presentano compattezza sufficiente per escludere l’aria del vaso in modo assoluto.

Uova: Le uova che si vogliono conservare devono essere freschissime. Si mettono in una rete di filo od in una specie di paniere di fil di ferro, s’immergono così nell’acqua bollente, contenuta in una caldaia, e dopo che hanno bollito un solo minuto si ritirano, si fanno sgocciolare, si asciugano e quando sono fredde si mettono in luogo fresco ed asciutto, chiuse in qualche vaso di vetro o di terraglia. Con tale leggera cottura, uno strato di albumina si coagula internamente ed aderisce al guscio dell’uovo, i cui pori, per tal modo otturati, non lasciano penetrar l’aria ed impediscono l’evaporazione. Queste uova, che rimangono buone per diversi usi della cucina, si possono adoperare anche dopo parecchi mesi.”

Come conservare gli alimenti - Antiche ricette Italiane
La tecnica utilizzata di conservare uova e carne sembra alquanto stravagante, ma dobbiamo immaginare che a quei tempi, non esisteva il frigorifero, e gli alimenti non erano sempre a disposizione come nei supermercati di oggi.
Sicuramente la qualità dei prodotti erano migliori e più genuini.
Le uova venivano raccolte giornalmente dal proprio allevamento di 6,7 galline, che razzolavano liberamente nel terreno di casa. La carne, maggiormente di maiale, veniva prodotta e lavorata mediamente un paio di volte all’anno.

Come conservare gli alimenti - Antiche ricette Italiane

Come conservare gli alimenti – Antiche ricette Italiane: uova all’imperiale

Visto che, vi ho riportato il modo di conservare uova e carne nei tempi passati vi trascrivo una ricetta, ripresa dal libro “Il vero Re dei Cucinieri” Antiche ricette italiane.

“Uova all’imperiale.
Con un coppapasta e 100 grammi per qualità di lingua cotta salmistrata e tartufi grossi affettati, formate stelle, corone, croci, ecc. Fate poi in una tegghia struggere 100 grammi di burro, adagiatevi sopra la lingua e i tartufi, coprendoli con 8 uova fresche, senza romperle, spolverizzate con un pizzico di pepe e pochissimo sale, ponetele nel forno, indi servitele su un piatto con un tovagliolo.”

Come conservare gli alimenti - Antiche ricette Italiane
Tartufo e lingua di vitello salmistrato

Continua a seguirci per scoprire altre antiche ricette italiane, ricette storiche e curiosità degli anni passati.

Leggi anche “Antiche ricette Italiane: una scoperta inattesa!”

Potrebbe interessarti anche:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here