Come preparare un uovo in camicia perfetto? Scopri i segreti per non sbagliare!

Preparare un uovo in camicia non è così difficile come sembra, basta seguire alcuni accorgimenti e fare un po' di pratica. Ecco alcuni consigli per un uovo in camicia perfetto.

Preparare l’uovo in camicia è per molti un incubo. In effetti all’apparenza sembra molto difficile da fare ma basta seguire qualche accorgimento e la riuscita è garantita. E’ tra l’altro un piatto che si presta a numerose varianti e accostamenti così da poter creare un piatto sempre nuovo e sfizioso. Ma iniziamo dalla base e vediamo quali sono i segreti per preparare un uovo in camicia perfetto.

Uova fresche

uovo in camicia
Uovo in camicia (gqitalia.it)

Per la riuscita del piatto per prima cosa dovete scegliere uova freschissime. Per verificarlo basta rompere un uovo in un piattino e se l’albume rimarrà compatto intorno al tuorlo vuol dire che è fresco. Se invece si allarga significa che l’uovo è vecchio e che in cottura l’albume difficilmente si avvolgerà intorno al tuorlo.

Procedimento

Versate l’acqua e l’aceto in una pentola con i bordi abbastanza alti, 10 gr di aceto per litro di acqua senza aggiungere sale. Mettetela sul fuoco e portatela ad una leggera ebollizione. Sgusciate delicatamente un uovo alla volta su un piattino facendo attenzione a non rompere il tuorlo. Con un cucchiaio create un vortice e fate scivolare al centro dello stesso l’uovo, abbassando la fiamma.
Il vortice farà in modo che l’albume si avvolga attorno al tuorlo così da dargli una forma regolare. Cuocere fino a che l’albume non si sarà rassodato e il tuorlo resterà morbido, e poi scolatelo.

Attenzione!

  1. Se l’albume non si raccoglie intorno al tuorlo vuol dire che il vortice creato dal cucchiaio non è abbastanza forte, quindi girate il cucchiaio nell’acqua in modo lento e regolare senza allargare troppo il diametro. Quando il vortice inizia a girare da solo togliete il cucchiaio e versato l’uovo.
  2. Se l’albume si disfa nell’acqua vuol dire che l’acqua bolle troppo, non deve raggiungere i 100° ma solo bollire debolmente.
  3. Se l’albume non si coagula in modo omogeneo vuol dire che avete salato l’acqua o c’è poco aceto. Le proteine delle uova diventano solide grazie al calore oppure grazie all’intervento di un ingrediente acido, il sale invece riduce la capacità dell’albume di coagularsi.
Potrebbe interessarti anche: