Da Londra arriva il Caffè Trasparente che non macchia i denti

0
2

Il caffè fa parte della quotidianità di molte persone, un rito che scandisce le ore della giornata e regala momenti di relax. Bere molti caffè però provoca problemi non solo alla salute ma anche a livello estetico. Con il tempo, infatti, il caffè tende a macchiare i denti. Questo inconveniente però sembra aver trovato una soluzione che si chiama: caffè trasparente.

Il CLR CFF

caffè trasparente
Il CLR CFF

Lo smalto dei denti presenta dei fori microscopici dove il cibo, le bevande e in questo caso il caffè si insinuano causando l’ingiallimento dei denti e macchie permanenti. L’idea di un caffè trasparente è nata a Londra dalle menti di due fratelli slovacchi, David e Adam Nagy, grandi amanti del caffè. I due, stanchi degli effetti che questo aveva sui loro denti, hanno deciso di creare il “CLR CFF”, ovvero “CLeaR CoFFee”, cioè “caffè trasparente”. Il nome non poteva essere più appropriato perché descrive pienamente quello che è il prodotto.

[eat]

Sembra un’idea assurda quella dei fratelli Nagy, eppure hanno realizzato il CLR CFF con una pura miscela arabica e senza aggiungere additivi chimici. Ma allora come fa il caffè ad essere cristallino? Silenzio stampa da parte degli inventori che non vogliono, comprensibilmente, svelare il segreto di questa bizzarra ricetta. L’unica cosa che sappiamo è che il risultato è stato ottenuto tramite “un processo puramente fisico, mai usato prima”.
Ne viene fuori una bevanda trasparente simile all’acqua, fredda e a basso contenuto calorico senza conservanti, additivi, zucchero o dolcificante ma prodotta con chicchi di caffè Arabica di alta qualità e acqua pura.
Chi vive nel Regno Unito può acquistare questo particolare caffè “salva macchia” ad un costo di 6 sterline (circa 7 euro) per una confezione di due bottigliette. Si vende online o negli store di Whole Foods e Selfridges. 

[amazon_link asins=’B00W506FIY’ template=’ProductCarousel’ store=’cu02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ e92d9fd8-88bc-11e7-9168-23d4b3291cea’]

Potrebbe interessarti anche:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here