Problemi con la caffeina? Eccola in 6 cibi che non ti aspetti!

0
12

Quanti amanti del caffè sono costretti a privarsene per la presenza di caffeina? La caffeina è infatti nota per le sue proprietà eccitanti, vivamente sconsigliata per chi soffre di insonnia. In generale bisogna stare attenti a non esagerare con il consumo di caffeina perché può essere dannosa per la salute. Per questo è stata stimata una quantità massima giornaliera consigliata di 200 mg, più o meno due tazzine e mezzo di espresso.  La caffeina però non è presente solo nei chicchi di caffè ma anche in quelli di cacao, nelle foglie di tè, nelle bacche di guaranà e noce di cola. Quindi se pensate che basti non bere caffè per ridurne l’assunzione, vi sbagliate! Ci sono molti altri prodotti in cui è presente che non ti aspetteresti mai!

Cioccolato

cioccolato
cioccolato

Come già accennato la caffeina è presente naturalmente nelle bacche di cacao e dunque anche in tutti i prodotti derivati. Una barretta fondente può arrivare a contenerne circa 50 mg, poco meno di una tazzina di caffè (che ne contiene 80). Questo vale anche per il cioccolato al latte e tutti gli alimenti a base di cacao.

Barrette proteiche

Attenzione anche alle barrette proteiche perché anche qui sono presenti piccole quantità di caffeina. L’aumento di energia infatti non deriva solo dalle proteine ma anche da questa sostanza che dà una sensazione di maggiore resistenza.

Alimenti al gusto di caffè

[eat]

Ovviamente rientrano in questa lista anche tutti i derivati del caffè. Si parla di tutti quegli alimenti aromatizzati al caffè come per esempio yogurt e gelati, che ne possono contenere piccole quantità.

Antidolorifici

Avete mai fatto caso che dopo una tazza di caffè spesso il mal di testa mattutino sparisce? O di quanto sia utile il caffè per superare una sbronza? Lo stesso principio vale per alcuni analgesici che vengono usati per alleviare dolori, perché spesso anche qui è presente la caffeina. Leggete sempre il foglietto illustrativo per accertarvi della composizione.

Bevande

Linea di produzione Coca Cola. Photo Credit: Beverfood

Non è un mistero che la caffeina sia presente nella Coca Cola e nel tè, ma anche nella Red Bull e altri energy drink. Forse non tutti sanno che la ritroviamo anche in bibite gassate come la Lemon soda.

Decaffeinato

Il decaffeinato è una buona soluzione per ridurre l’assunzione di caffeina. Ma attenzione perché anche qui, seppur in quantità minori si trova la caffeina. Si parla di circa 5 mg per tazza, anche se alcune marche arrivano a contenerne fino a 32 mg. Dosi comunque inferiori, ma di cui va tenuto conto per non rischiare di esagerare.

Potrebbe interessarti anche:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here