Le Ciambelle alla Burrobirra di Harry Potter, dolce unico che vi incanterà!

0
14

Una novità sul fronte ciambelle è quella che arriva dagli Usa, precisamente dalla Sugar Shack Donuts. La famosa catena di ciambelle ha rivisitato l’impasto classico dei donuts con uno molto particolare, diciamo magico.

Le ciambelle magiche

ciambelle alla burrobirra
ciambelle alla burrobirra (repubblica.it)

La famosa catena di ciambelle americane, la Sugar Shack Donuts ha lanciato una nuova ricetta ispirata al mondo magico di Harry Potter, nato dalla penna della scrittrice J.K.Rowling. Queste ciambelle sono originali perché sono alla Burrobirra.

[eat]

Per chi non lo sapesse, o meglio per i babbani (coloro che non fanno parte del mondo magico), la Burrobirra è una bevanda molto ricorrente nei libri della saga potteriana. E’ analcolica, adatta quindi ai maghetti adolescenti, è servita calda in un boccale da birra ed è al gusto di butterscotch, una caramella inglese a base di zucchero e burro. La bevanda è stata creata dalla scrittrice per il suo mondo magico, ma ha visto una sua realizzazione anche nel mondo reale. La ricetta prevede birra bionda alla spina, burro fuso, uova, zucchero e chiodi di garofano. Corposa e calorica, perfetta per il freddo invernale.

Un omaggio al maghetto più famoso del mondo

ciambelle alla burrobirra
ciambelle alla burrobirra (cosmopolitan.it)

La catena americana ha quindi voluto unire una tipicità per i fan affezionati a uno dei dolci da street food più famosi del mondo. Una ciambella dal colore chiaro, apparentemente normale ma che al primo assaggio rivela il suo particolare sapore alla Burrobirra.
E’ un chiaro omaggio alla saga che ha affascinato una generazione intera. La decorazione del dolce, infatti, prevede al centro del buco un boccino d’oro, ovvero una pallina dorata con le ali usata nel gioco del Quidditch, uno sport molto in voga nel mondo magico.

Questa novità farà impazzire tutti i fan di Harry Potter che potranno assaporare una ciambella al gusto della famosa bevanda Burrobirra sentendosi così un po’ parte di quella magia.

Potrebbe interessarti anche:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here