L’OMS contro gli acidi grassi trans nei cibi: devono essere vietati nei prossimi 5 anni

Gli acidi grassi trans prodotti nella trasformazione degli alimenti sono sostanze considerate potenzialmente dannose per la salute. Si trovano in numerosi piatti ed ecco perché devono essere eliminati dalla dieta!

L’OMS contro gli acidi grassi trans

I grassi trans si trovano in troppi piatti e devono essere eliminati: la cardiopatia ischemica e le malattie cerebrovascolari sono diventate la prima e la seconda causa di mortalità prematura, e la maggior parte di questi casi si verifica nei paesi a basso e medio reddito. Ecco perché un divieto di grassi trans può fare una grande differenza per la salute in tutto il mondo.

acidi grassi trans
Hamburger. Photo credit: Thomas Habr by unsplash.com

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) si batte affinché gli acidi grassi trans vengano eliminati del tutto e lo fa diffondendo ‘Replace’, una guida per l’eliminazione a livello globale dei grassi trans prodotti a livello industriale negli alimenti. L’obiettivo è proteggere la salute e salvare vite umane: l’Oms stima che ogni anno il consumo di questi grassi insaturi causi oltre 500 mila morti nel mondo per malattie cardiovascolari.

“L’Oms chiede ai governi di utilizzare il pacchetto di interventi REPLACE per eliminare gli acidi grassi trans derivati ​​dalla produzione alimentare”, così afferma il direttore generale dell’OMS, Dr Tedros Adhanom Ghebreyesus. “L’implementazione delle sei azioni strategiche nel pacchetto REPLACE contribuirà a raggiungere l’eliminazione dei grassi trans e rappresenta una grande vittoria nella lotta globale contro le malattie cardiovascolari”.

L’OMS richiede:

Review – Rivedere le fonti alimentari di grassi trans industriali per un necessario cambiamento di politiche.

Promote – Promuovere la sostituzione di grassi trans prodotti industrialmente con grassi e oli più sani.

Legislate – Legiferare o mettere in atto azioni per eliminare i grassi trans prodotti industrialmente.

Assess – Valutare e monitorare il contenuto di grassi trans negli approvvigionamenti alimentari e le variazioni del consumo di grassi trans nella popolazione.

Create – Creare consapevolezza dell’impatto negativo sulla salute dei grassi trans tra i politici, i produttori, i fornitori e il pubblico.

Enforce – Accertarsi del rispetto di politiche e i regolamenti.

Questa presa di posizione probabilmente porterà a forti pressioni da parte di alcune parti dell’industria alimentare, come è successo per la lotta contro il tabacco da parte dell’OMS, una battagliata che ha richiesto decenni, mentre ora il piano è quello di eliminare i grassi trans entro cinque anni. E’ la prima volta che l’OMS, o qualsiasi organizzazione sanitaria internazionale, ha proposto un divieto di una componente dietetica. Resta da vedere se il piano avrà successo.

Ti piace cucinare? Pensi di poter vincere un talent con la tua ricetta? Partecipa a Sharing Chef, il primo social talent del gusto. Iscriviti subito, clicca qui, partecipazione gratuita e premi finali per i vincitori.

Potrebbe interessarti anche: