Il marketing dello scaffale: la strategia di vendita dei supermercati

Sapevate che i supermercati utilizzano precise strategie di vendita una di queste è una determinata disposizione dei prodotti all’interno degli scaffali. Ecco cos’è il marketing dello scaffale.

Lo Shelf Marketing

marketing dello scaffale
marketing dello scaffale (http://www.tucomunica.it)

Shelf Marketing ovvero il marketing dello scaffale è una strategia di vendita atta ad attirare l’attenzione della clientela proiettandolo verso un determinato prodotto. Lo scopo di questa strategia è incrementare le vendite e quindi il guadagno. Ogni scaffale sarà organizzato in un determinato modo. Sicuramente avrete notato che quasi tutti i supermercati hanno la medesima disposizione dei prodotti esposti!

[eat]

C’è uno studio, una ricerca comportamentale del cliente che analizza cosa guarda e attira l’attenzione del cliente. Inoltre, le telecamere all’interno dei supermercati, oltre alla loro utilissima funzione di sorveglianza e tutela hanno anche un altro compito. Infatti attraverso le immagini riprese settimanalmente o mensilmente i gestori possono comprendere ed analizzare quali siano i prodotti che destano più interesse. Gli scaffali, inoltre sono disposti in modo tale da dover percorrere forzatamente tutto il locale per acquistare i prodotti basici e raggiungere le casse. In questo modo l’occhio del cliente verrà sicuramente attratto da altri prodotti che, anche se non indispensabili, fanno comunque gola!

Surgelati e i Beni di prima necessità

ipermercato 4
La spesa come atto consapevole: ipermercato o piccolo negozio sotto casa, è una scelta dalle conseguenze non irrilevanti.

I surgelati, prodotti in voga tra i consumatori, solitamente sono disposti nella zona opposta alle casse. Come accade per zucchero e sale, questa soluzione obbliga il cliente ad attraversare l’intero magazzino. Prodotti come sale e zucchero che rientrano nella fascia di prima necessità, sono i più difficili da trovare e, sicuramente, tra i più ricercati. Solitamente queste confezioni sono sistemati negli angoli più remoti e difficili da scorgere. Questo obbliga il cliente a girare per tutti gli scaffali facendogli acquistare tante altre cose. Inoltre tra i prodotti di prima necessità rientrano, ovviamente pane, latte e uova. Anche questi, come i precedenti saranno ordinati in scaffali lontani dalle casse e dall’entrata.

Frutta e verdura

Nella maggior parte dei casi, i banchi con frutta e verdura sono quelli che accolgono i consumatori entrando nel supermercato. Posti all’ingresso, infatti, con i loro magnifici colori e profumi attirano l’attenzione dei consumatori.

Acqua e altre bevande

prendersi del tempo per fare la spesa (http://i.ldonna.cdn-news30.it)

A differenza della frutta e della verdura, le bibite e l’acqua, sono disposti nelle vicinanze delle casse. Questo perché sono prodotti pesanti ed ingombranti da trasportare e quindi impedirebbero di soffermarsi negli acquisti.

Ti piace cucinare? Pensi di poter vincere un talent con la tua ricetta? Partecipa a Sharing Chef, il primo social talent del gusto. Iscriviti subito, clicca qui, partecipazione gratuita e premi finali per i vincitori.

Potrebbe interessarti anche: