Perché è importante mangiare la frutta lontano dai pasti

0
7

Perché è importante mangiare la frutta lontano dai pasti? Mangiare la frutta lontano dai pasti è essenziale per non incorrere in problemi di meteorismo e di accumulo di gas nell’intestino. Analizziamo a fondo questa benefica abitudine alimentare per preservare la propria salute dal gonfiore addominale.

Farmacia Loreto Image Banner 728 x 90

Ecco perché è importante mangiare la frutta lontano dai pasti.

L’importanza di mangiare la frutta lontano dai pasti cammina di pari passo con alcuni componenti di questo alimento salutare, dotato di un’elevata capacità fermentativa. Ecco perché è consigliabile, soprattutto per le persone più soggette a meteorismo, allontanare la frutta dai pasti principali. L’ideale sarebbe consumarla in modo salubre sotto forma di spuntini. La presenza di oligosaccaridi, presenti soprattutto nell’anguria e nei cachi, nelle ciliege e nelle pesche, nelle pere e nelle susine, provocano uno spiacevole gonfiore alla pancia. La frutta, consumata in concomitanza con l’assunzione dei carboidrati complessi, come il pane e la pasta, affatica l’intestino. Esso, in presenza di cibi ricchi di proteine, come la carne e il pesce, nutrienti che richiedono tempi differenti di digestione, rallenta il processo digestivo provocando il gonfiore alla pancia, in quanto avviene una fermentazione intestinale maggiore.

Perché è importante mangiare la frutta lontano dai pasti
Per evitare il gonfiore addominale bisogna controllare le proprie abitudini in tavola e mangiare in maniera sana ed equilibrata. (stile.it)
Gli effetti negativi sulla digestione.

Il nostro intestino durante la digestione trasforma le sostanze grezze in nutrienti. Distribuisce le sostanze nutritive ai vari organi ed elimina le sostanze di scarto. Questo meccanismo spesso viene appesantito dalla combinazione di alimenti che appesantiscono lo stomaco, provocando sonnolenza dopo l’assunzione dei pasti. La frutta a fine pasto richiede succhi gastrici differenti da quelli delle proteine e dei carboidrati. Lo zucchero presente nella frutta fa aumentare la temperatura del bolo alimentare che abbiamo introdotto nello stomaco, provocando la fermentazione del cibo ingerito.

Non riuscendo a digerire né la frutta, né il primo, né la carne, si scatenerà un’acidità intestinale e un conseguente aumento di peso. In particolare, i cibi proteici richiedono un ph particolamente acido per essere digeriti. Gli alimenti zuccherini come la frutta richiedono un ambiente alcalino per sostare brevemente nello stomaco. Quest’ultimo non riuscendo a fronteggiare allo smaltimento di alimenti che richiedono tempi di digestione diversi. Si troverà in difficoltà, non sapendo se produrre succhi acidi o alcalini.

Perché è importante mangiare la frutta lontano dai pasti
È una fastidiosa sensazione legata all’aumento della produzione di acido cloridrico necessario per la digestione. Si può evitare con il giusto abbinamento dei cibi. (http://semplicementesalute.federchimica.it)
Consigli per consumare un pasto in modo salutare.

La frutta quindi può diventare un piacevole e fresco spuntino se consumato a colazione, a metà pomeriggio o a metà mattinata. Esso risulterà anche un valido alleato per spezzare la fame in modo salutare. Usufruendo dei nutrienti benefici che esso contiene. La frutta rappresenta un’ottima fonte di fibra alimentare che, oltre ad apportare la giusta quantità di acidi grassi ed energia, è importante per la regolazione dell’intestino.
Abitudini sbagliate come quella di consumare la frutta a fine pasto, per sopperire alla voglia di qualcosa di dolce che spesso ci colpisce, possono essere sostituite dall’assunzione di una bevanda calda, per chiudere in bellezza i pasti. Una tisana deliziosa può divenire un potente digestivo, benefico per lo stomaco e l’intestino, che va a sostituire la frutta in modo eccellente.

Perché è importante mangiare la frutta lontano dai pasti
A fine pasto optate per una tisana calda digestiva, le ricette sono infinite. (bigodino.it)

In presenza di malattie come il diabete, mangiare la frutta a stomaco vuoto lontano dai pasti evita la presenza di picchi glicemici dannosi per la salute dell’organismo. Studi approfonditi hanno dimostrato che il nostro organismo per digerire la frutta a stomaco vuoto, impiega circa 20 minuti per assimilare tutti i sali minerali, le vitamine, il potassio, il calcio, il magnesio. Richiedendo più tempo per la masticazione, questo potente alleato prepara lo stomaco ad assimilare una quantità minore di cibo. Risultando così un valido espediente per combattere il sovrappeso. Questa operazione ristabilisce i livelli di fruttosio, riempiendo le riserve di glicogeno del fegato.

Perché è importante mangiare la frutta lontano dai pasti
Sono molteplici i benefici derivanti dall’abitudine di consumare frutta quotidianamente, ma solo se inserita correttamente tra i vari pasti. (http://nutroecrudo.blogspot.it)

Ora è tutto più chiaro: il segreto per evitare un inspiegabile aumento di peso, il fastidioso gonfiore della pancia, quindi una lenta digestione è proprio quello di mangiare la frutta lontano dai pasti. Semplice, no?!

Potrebbe interessarti anche: