Perché finiremo con il mangiare insetti?

Perché finiremo con il mangiare insetti?

Stando agli indirizzi forniti dall’Unione Europea, sulle nostre tavole nel prossimo periodo compariranno più insetti di quanto ci si possa immaginare. L’obiettivo è quello di cercare di ridurre drasticamente il rischio della formazione di masse tumorali che pare sia strettamente legata all’assunzione di carni rosse. Sembra, quindi, che fare attenzione alle quantità non basti. Gli insetti, al contrario, potrebbero rappresentare una soluzione interessante. Anche se in molti ancora rifuggono dall’idea di poter rinunciare alla carne ma soprattutto preferirebbero il digiuno ad una cavalletta fritta.

Perché finiremo con il mangiare insetti?
Mangiare troppa carne fa male: molte sono le conseguenze a cui si può andare incontro, fra cui il sovraccarico del lavoro dei reni, del cuore e il cancro. (http://www.tantasalute.it)

Ma vediamo di scendere più nel dettaglio.

Perché finiremo con il mangiare insetti al posto della carne?

Le ricerche parlano chiaro: consumare carni lavorate come, ad esempio, affettati e bacon aumenta notevolmente il rischio di sviluppare masse tumorali al colon. Sembra, poi, che in generale le carni rosse potrebbero agevolare l’insorgenza di tale patologia. Che le alternative alla carne possano essere proprio gli insetti lo si dice già da un po’ anche se in Europa l’idea di mangiarli non sembra essere stata gradita.

In realtà, in Asia, Africa e, addirittura, in America Latina mangiare gli insetti è all’ordine del giorno e non è affatto da escludere che ben presto anche noi finiremo con il mangiarli senza troppi problemi.  Infondo anche mangiare carne di cavallo per gli anglosassoni è ripugnante, così come per il popolo thai è inconcepibile cucinare un coniglio.

Perché finiremo con il mangiare insetti?
Il regolamento dellʼUe prevede dal 2018 cavallette e scorpioni nei menù dei ristoranti del Vecchio Continente. (www.youtube.com)
Ma quali sono i principi nutritivi degli insetti?

Per prima cosa, è interessante tenere conto del fatto che negli insetti sono presenti proteine e calcio. Inoltre, essendo poco calorici non incidono in maniera importante sul peso. Come le alghe, anche gli insetti hanno il vantaggio di essere particolarmente piccoli e, dunque, l’allevamento potrebbe essere sostenibile. Allevare i grilli invece dei bovini significa consumare meno spazio e meno risorse idriche, ridurre le emissioni di gas serra e in definitiva fare un favore all’ambiente. Per tale ragione, dall’Unione Europea è arrivato uno stanziamento per incentivare l’utilizzo degli insetti nelle cucine. Per adesso, l’Italia è fanalino di coda in questo esperimento. Gli italiani che si dicono disposti ad assaggiare gli insetti sono solo l’8%.

Al netto delle preferenze degli italiani, è importante tenere conto del fatto che gli insetti, al contrario delle carni rosse, sembrano non avere alcun impatto negativo sul nostro organismo e, pertanto, sarebbe opportuno prendere in considerazione il percorso tracciato dall’Unione Europea in maniera concreta e propositiva, senza limitarsi a fare scelte dettate dalle abitudini alimentari del passato.

Perché finiremo con il mangiare insetti?
Le fonti di proteine per uso umano stanno cambiando in fretta e cambieranno sempre più nei prossimi anni. (http://www.ilfattoalimentare.it)
Perché finiremo con il mangiare insetti: Psicosi e falsi miti in merito agli insetti a tavola

In merito agli insetti, è necessario stare alla larga sia dai falsi miti che dalle paure del tutto immotivate. In primo luogo, i medici hanno specificato che le più pericolose sono le carni essiccate o affumicate che andrebbero mangiate decisamente molto raramente.

Per quanto riguarda le carni rosse, invece, il loro consumo dovrebbe essere moderato. Ad essere pericolosi, quindi, sarebbero solo gli eccessi. La cosa migliore, poi, è unire la carne alle verdure, note per le loro proprietà antiossidanti. In sintesi, pur essendo vero che consumando meno carne si potrebbe prevenire l’insorgenza dei tumori, è altrettanto vero che optando per il consumo di insetti si potrebbe riuscire ad eliminare il problema alla base.

GIFT Brand 728x90
A questo punto, non resta altro da fare che attendere e capire se i paesi che appartengono all’Unione Europea riusciranno a recepire in tempi rapidi le indicazioni fornite o se, invece, opporranno resistenza. L’Unione europea, dal canto suo, sta dando forma a politiche concrete volte ad incentivare l’utilizzo degli insetti anche se vuole evitare l’effetto panico nei confronti delle carni rosse che potrebbe trasformarsi in un vero e proprio boomerang.

Una cosa è certa: non si tratterà affatto di un passaggio semplice ma c’è da scommettere che ben presto sulle nostre tavole e nei menu dei ristoranti non mancheranno pietanze a base proprio di insetti, con buona pace anche di tutti coloro che oggi sembrano proprio non essere affatto disposti, non solo a mangiare ma neanche ad assaggiare un insetto.

Perché finiremo con il mangiare insetti?
Chissà se presto ci troveremo a scrivere ricette a base di insetti? (http://www.milanofoodweek.com)

Avete capito Perché finiremo con il mangiare insetti? E voi che ne pensate?

Potrebbe interessarti anche: