Roma Supplì Village, un villaggio dedicato ad un cult della gastronomia tipica romana: il supplì

Scopri le date e non perdere l'occasione di visitare un vero e proprio villaggio del gusto, dedicato a uno dei cult della tradizione gastronomica romana: il supplì.

Roma Supplì Village, un villaggio dedicato ad un cult della gastronomia tipica romana: il supplì

Siete pronti ad inoltrarvi in un villaggio che regalerà delle vere e proprie emozioni per il palato e per l’anima? Basta solo citare il nome che automaticamente arriva l’acquolina in bocca! Ebbene si, la notizia che sta girando in questi giorni riguarda proprio tutti gli amanti del gusto, ma soprattutto dello street food tipico della gastronomia romana: Roma Supplì Village.

Ma il vero protagonista è proprio lui, il Supplì, l’unico street food tipicamente romano. Scopriamo le date dell’evento, la location e tutti i dettagli per poter partecipare.

Roma Supplì Village, un villaggio dedicato ad un cult della gastronomia tipica romana: il supplì
Roma Supplì Village, dal 1 al 3 dicembre a Roma. (www.roma-events.it)

Roma Supplì Village, un villaggio dedicato ad un cult della gastronomia tipica romana: il supplì

Roma Supplì Village, un vero e proprio villaggio del gusto dedicato ad uno dei cult della tradizione gastronomica romana: il supplì. Segnatevi le date e non perdete l’occasione! Da venerdì 1 dicembre a domenica 3 presso la Limonaia di Villa Torlonia. L’evento è organizzato da Mozzico, in collaborazione con Roma Food Porn.

Il supplì, con una storia alle spalle di circa due secoli, rappresenta oggi l’unico street food tipicamente romano. 

Partendo dagli ingredienti base della ricetta tradizionale, necessari per la preparazione del supplì, quali, riso, mozzarella, sugo di carne, pecorino romano e uova, ci sarà un esplosione di gusto grazie all’inserimento di ingredienti inaspettati.

Infatti, di fianco ai più classici supplì, come quelli al Ragù e alla Puttanesca, al Roma Supplì Village sarà possibile gustare le varianti più romanesche, per esempio: Cacio e Pepe, all’Amatriciana, con sugo di coda alla Vaccinara. E ancora, con salsa alla Genovese, con stracciatella, alici e fiori di zucca, con pollo alla cacciatora… Ce ne sarà per tutti i gusti!

Per integrare, completare o esaltare ogni componente aromatica di ogni ricetta, vengono proposte birre artigianali o vini naturali appositamente scelti.

Steet food e cultura a Villa Torlonia

Inoltre, a Villa Torlonia domenica 3 dicembre, in occasione della prima domenica del mese, si entrerà gratis: un’occasione per unire cultura artistica e gastronomica. Roma Supplì Village sarà dunque una domenica all’insegna delle eccellenze del territorio tra un supplì ed una passeggiata.

Roma Supplì Village: 1, 2, 3 dicembre a Villa Torlonia (La Limonaia). Via Lazzaro Spallanzani, 1A.

Roma Supplì Village, un villaggio dedicato ad un cult della gastronomia tipica romana: il supplì
Villa Torlonia è una villa di Roma, oggi pubblica, che si affaccia su via Nomentana, nel quartiere Nomentano. (it.wikipedia.org)

Prepariamo dei gustosi supplì al telefono, con la ricetta della nonna!

Ingredienti:

  • 250 g di riso,
  • 1 cipolla,
  • 150 g di carne macinata di vitello,
  • 1/2 tazza di vino bianco,
  • 300 ml di passata di pomodoro,
  • 1 noce di burro,
  • 30 g di pecorino romano,
  • 1 uovo,
  • sale, q.b.
  • pangrattato,
  • olio di semi per friggere.

Preparazione:

Tritare la cipolla, farla appassire con un filo di olio, aggiungere la carne macinata e sfumare con il vino. Aggiungere la passata ed il sale e lasciare cuocere per circa 1 ora a fiamma bassa.

Trascorso il tempo, aggiungere il riso direttamente nel sugo ed allungarlo con il brodo, aggiungendone un mestolo alla volta. A cottura ultimata, aggiungere il pecorino, il burro e mescolate per bene. Lasciare raffreddare.

Prendere tra le mani una parte di riso, mettere al centro un bastoncino di mozzarella e dare la forma al supplì. Passarlo nelle uova sbattute, poi nel pangrattato e friggere in abbondante olio di semi. Servire i supplì ancora caldi.

Potrebbe interessarti anche: