E’ vero che le arance fanno gonfiare la pancia?

Scopriamo le proprietà benefiche delle arance e le sue controindicazioni.

Durante l’inverno l’arancia è sicuramente il frutto dominante della nostra spesa. Oltre ad essere dolce e succoso, e ad essere versatile per mille ricette calde o fredde, l’arancia è una grande alleata della salute. Vediamo i benefici di questo ricco agrume.

Le proprietà benefiche delle arance

Arance
Arance (benesserecorpomente.it)

Le arance corrono in nostro aiuto soprattutto nei periodi invernali quando le influenze e i raffreddori sono dietro l’angolo. Sono ricche di acqua, carboidrati, vitamine, fibre e antiossidanti. Sono quindi un prezioso aiuto per il nostro organismo.

I nutrizionisti consigliano vivamente questo frutto in regimi di dieta ipocalorica, da consumare a fine pasto per limitare l’assorbimento di zuccheri e grassi grazie alle fibre presenti all’interno. Antiossidanti, terpeni e polifenoli, inoltre, combattono i radicali liberi e il progressivo invecchiamento. La fibra presente nel frutto intero contribuisce a combattere la stitichezza e a riequilibrare l’attività intestinale.

La vitamina C contro il raffreddore

arance
Westmark 29342270 sbuccia arance “Gallant, PP/TPE/acciaio inox, Nero/Rosso, 19 x 2,7 x 2 cm. da euro 6,99

Ma l’arancia è anche una grande fonte di vitamina C, fondamentale per l’organismo per l’assorbimento del ferro e promuove la formazione del collagene.
Noto a tutti è che la vitamina C costituisce un ottimo rimedio naturale contro alcuni malanni di stagione come il raffreddore. Agisce contro la produzione di alcune molecole responsabili dei classici sintomi del raffreddamento. E per rispondere alla domanda iniziale, no, le arance non fanno gonfiare la pancia.

Controindicazioni

Nonostante le grandi proprietà benefiche di questo frutto, in alcuni casi bisogna stare attenti ad evitarne l’assunzione. Se si soffre di gastrite, per esempio, è meglio evitare le arance si agli agrumi in generale vista la loro spiccata acidità. Per lo stesso principio, se si hanno problemi di transito intestinale è meglio evitarle per l’elevato contenuto di fibre. Il succo, essendo privo di fibre, non presenta controindicazioni e, anzi, potrebbe fornire un validissimo supporto per favorire la reidratazione.

Ti piace cucinare? Pensi di poter vincere un talent con la tua ricetta? Partecipa a Sharing Chef, il primo social talent del gusto. Iscriviti subito, clicca qui, partecipazione gratuita e premi finali per i vincitori.

Potrebbe interessarti anche: