Benefici della dieta crudista Vegan con ricetta

Ti ha mai incuriosito conoscere effettivamente quali sono i benefici della dieta crudista Vegan? Hai mai pensato di intraprendere questo stile di vita che al giorno d’oggi sembra aver preso sempre più piede, soprattutto nel mondo dei Vip? Scopriamo insieme i vantaggi ed i benefici, con un finale veramente… gustoso!

Benefici della dieta crudista vegana con ricetta
L’ alimentazione crudista si potrebbe definire come la prima vera forma di alimentazione comparsa sulla terra. (pensieroliberoweb.it)

E’ chiaro che per vivere una vita sana ed etica è corretto che accada senza passare per le sofferenze di nessuno. Il crudismo vegan, conosciuto anche come raw food è inteso anche come igienismo naturale. Ossia uno stile di vita che promuove un’alimentazione sana escludendo l’utilizzo di medicine. La dieta crudista vegan prevede l’utilizzo di frutta, verdura, legumi, noci, semi e germogli coltivati in maniera biologica. Possono essere consumati tali e quali, oppure trasformati in frullati, succhi o in molte altre specialità.

Nel crudismo i cibi non sono sottoposti a calore superiore ai 42°, una temperatura che non permette di distruggere gli enzimi e le qualità nutrizionali.

I benefici della dieta crudista Vegan.

Si sa, gli alimenti una volta cucinati perdono le sostanze naturali e benefiche che la natura offre. Alla base della cucina crudista ci sono gli enzimi, essenziali per mantenere le corrette funzioni, per la digestione degli alimenti e per il processo della ricostruzione dei tessuti.

Il crudismo:

  •  garantisce un apporto di vitamine e minerali non alterati dai processi di cottura,
  • stimola la digestione,
  • dà un grande senso di sazietà,
  • disintossica,
  • porta il peso del corpo al giusto livello,
  • idrata.

Non dimentichiamo che crudismo vuol dire anche pensare al pianeta in quanto si producono meno rifiuti, si risparmia a livello energetico e favorisce lo sviluppo di nuove piante.

Benefici della dieta crudista Vegan con ricetta
Crudismo è sinonimo di salvaguardi per il nostro pianeta. (ilvegano.it)
Come iniziare a mangiare crudo?

Non è poi difficile decidere di iniziare a mangiare crudo. Il processo di avvicinamento al crudismo deve essere lento e graduale per evitare di incorrere in effetti disintossicanti troppo forti che possono spaventare le persone facendo credere loro di non essere sulla strada giusta.

Crudismo: un po’ di storia.

Come ogni libro di storia ci ha insegnato,  l’uomo consumava il suo cibo crudo, fino alla scoperta del fuoco. Da li tutto cambiò ma in tutte le epoche storiche sono esistiti uomini che hanno proclamato l’effetto benefico della dieta crudista.

L’assunzione di cibi crudi come trattamento dietetico fu sviluppato in Svizzera dal medico Maximilian Bircher-Benner, celebre per essere l’inventore del muesli. Dopo essere guarito dall’ittero grazie ad una dieta di mele crude, Bircher-Bunner condusse esperimenti sugli effetti nella salute umana di una dieta a base di vegetali crudi. Nel 1987 fondò un centro di cura che ancora oggi è attivo.

Ricetta crudista Vegan: Lasagne crudiste.

Ingredienti

  • 600 gr Zucchine
  • 300 gr Spinaci freschi
  • 300 gr Pomodori ramati
  • 150 gr Formaggio veg
  • 100 gr Erbe aromatiche miste
  • q.b. Sale
  • 125 ml Olio
Benefici della dieta crudista Vegan con ricetta
Lasagne crudiste, gustosa ricetta assolutamente da provare! (veronavegana.blogspot.it)

Preparazione:

  1. Tagliate le zucchine a fette lunghe e sottili con l’aiuto di un pelapatate. Salatele leggermente e mettetele in un colapasta, in modo che perdano la loro acqua di vegetazione.
  2. Tagliate a fette di 1cm circa il pomodoro.
  3. Preparate un olio alle erbe frullando varie erbe aromatiche (rosmarino, salvia e alloro in quantità minore rispetto alle altre).
  4. In una pirofila o una teglia da forno, iniziate a stratificare i vari ingredienti secondo il seguente ordine: zucchine (uno strato di mezzo cm), foglie di spinaci freschi, formaggio veg, pomodoro, zucchine. Potete fare una doppia stratificazione portando più alte le lasagne crudiste.
    Alla fine della stratificazione, irrorate con l’olio alle erbe, mettete le lasagne in frigo, coperte con della pellicola trasparente, e lasciate riposare per un’ora.

Non resta che augurarvi BUON APPETITO!

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here