Caponata siciliana, conosci la ricetta originale?

La caponata siciliana (capunata in siciliano) è un insieme di ortaggi fritti (per lo più melanzane), conditi con sugo di pomodoro, sedano, cipolla, olive e capperi, in salsa agrodolce. Ne esistono numerose varianti, a seconda degli ingredientima la ricetta origibale è una sola.

caponata siciliana e pane
caponata siciliana e pane

Curiosità sulla caponata

La caponata, diffusa in tutto il Mar Mediterraneo, è generalmente utilizzata oggi come contorno o antipasto, ma sin dal XVIII secolo costituiva un piatto unico, accompagnata dal pane.

L’etimologia rimanda allo spagnolo “caponada”, voce di significato affine[1]. Va considerata una vera e propria etimologia popolare quella che fa risalire “caponata” a “capone”, nome con il quale in alcune zone della Sicilia viene chiamata la lampuga, un pesce dalla carne pregiata ma piuttosto asciutta che veniva servito nelle tavole dell’aristocrazia condito con la salsa agrodolce tipica della caponata. Il popolo, non potendo permettersi il costoso pesce, lo sostituì con le economiche melanzane. Ed è questa la ricetta giunta fino a noi. Qualcuno sostiene che il nome del piatto derivi dalle “caupone”, taverne dei marinai.

La caponata alla siciliana si realizza tagliando a tocchetti le melanzane e friggendole in olio. Scopri come prepararla facilmente seguendo la ricetta originale.

Ingredienti della caponata siciliana

caponata siciliana dettaglio
caponata siciliana dettaglio
  • Melanzane
  • Olive verdi
  • Capperi di Pantelleria
  • Sedano
  • Cipolle
  • Pomodoro
  • Zucchero
  • Aceto
  • Cacao amaro
  • Olio extra vergine
  • Basilico

Procedimento

caponata siciliana
caponata siciliana

Tagliate le melanzane a tocchetti, agginungete un pò di sale e fatele spurgare per 10 minuti per eliminare l’amaro. Friggetele in abbondante olio caldo e lasciatele a sgocciolare abbondantemente.

Tagliate la cipolla a fettine sottili e fatela rosolare in un tegame.

Tagliate il sedano a piccoli dadini e fatelo bollire. Quando è cotto aggiungetelo alla cipolla, anche essa rosolata, insieme alle olive snocciolate ed ai capperi rigorosamente di Pantelleria.

Finite la preparazione della salsa aggiungendovi il concentrato di pomodoro, l’aceto, lo zucchero e 200 ml d’acqua tiepida. Cuocete il tutto per 20 minuti circa.

A cottura terminata unite le melanzane, che avevate precedentemente fritto, fatele insaporire per qualche minuto, quindi se lo gradite spolverate con le noccioline o le mandorle (alcuni usano i pinoli) e con un ciuffetto di basilico tritato. Servite freddo.

Se conoscete varianti alla caponata siciliana, scriveteci o fateci sapere cosa ne pensate della nostra ricetta.

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here