Mangiare piccante, la nuova frontiera della prevenzione

0
91

Mangiare piccante, la nuova frontiera della prevenzione

Diverse ricerche, composte da esperti internazionali, hanno confermato che consumare piatti contenenti peperoncino non solo fa bene alla salute, ma aiuta a vivere più a lungo. Infatti, ha la capacità di ridurre il rischio di patologie cardiovascolari, tumorali e respiratorie, grazie alla presenza della capsaicina,  potassio, vitamine A, C, K B6 contenuti nel prodotto fresco.

Durante uno studio, i ricercatori hanno analizzato i profili alimentari e fisiologici di circa 487.000 cittadini cinesi, seguendoli per 7 anni. I più longevi risultano essere coloro che consumavano ogni giorno del cibo piccante. La mortalità totale per i partecipanti che consumavano peperoncino è stata del 21,6% rispetto al 33,6% per coloro che non lo facevano.

Una differenza decisamente sostanziale, che fa pensare ai ricercatori che il consumo di cibi piccanti possa essere benefico per la salute.

Mangiare piccante, la nuova frontiera della prevenzione
Recenti studi scientifici hanno dimostrato come il peperoncino possa far bene al cuore, abbassando il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. (http://www.ilgiornaledelcibo.it)

Cos’è la capsaicina?

Non esiste migliore cura preventiva contro infarto e colesterolo di una buona dose giornaliera di peperoncino. Il peperoncino a cui si fa riferimento però è quello del fresco, in questo stato i micronutrienti e i principi attivi benefici per l’organismo sono maggiori rispetto al peperoncino essiccato, alle salse o all’olio piccanti.

E’ nel prodotto fresco che si trova la Capsaicina, un’alcaloide contenuta nelle piante del genere capsicum e responsabile della sensazione piccante che caratterizza il peperoncino. Recenti studi dimostrano che essa abbia qualità protettive per il sistema cardiovascolare ed una spiccatissima azione antitumorale. Per questo motivo, possiamo dire con certezza che mangiare piccante è la nuova frontiera della prevenzione.

[eat]

Mangiare piccante, la nuova frontiera della prevenzione

Il peperoncino, dunque, è un vero toccasana per la nostra salute, ingrediente prezioso nella nostra alimentazione. Scopriamo tutti i suoi benefici.

  • Oggigiorno, la nostra alimentazione è  ricca principalmente di cibi raffinati che permangono a lungo nell’intestino. Grazie alla sua azione anti-fermentativa, il peperoncino, unito a pietanze pesanti e ricche di grassi, le rende più digeribili. Questo perché la capsaicina favorisce la secrezione dei succhi gastrici.
  • Antiossidante e ricco di Vitamina C, il peperoncino rafforza le difese immunitarie, utile quindi nella prevenzione di tumori, malattie cardiocircolatorie e dall’alterosclerosi.
  • Abbassa il colesterolo nel sangue, agisce come vasodilatatore ed è ricco di acidi polinsaturi che puliscono le arterie. E di Vitamine PP ed E che ossigenano e rendono elastici i capillari.
  • Contrasta l’obesità: la capsaicina favorisce la perdita di peso e accelera il metabolismo dei grassi. Trasforma in calore l’energia rilasciata dal metabolismo dei grassi, quasi come avviene quando ci dedichiamo a sport e attività fisica.

    Mangiare piccante, la nuova frontiera della prevenzione
    Peperoncini nella dieta per un cuore più sano. (http://breakingnotizie24.blogspot.it)

Facendo attenzione alle sostanze non naturali, e mantenendo una certa moderazione, chi ama il piccante ha decisamente una chance in più per difendere il proprio organismo, prevenire patologie e di conseguenza vivere più a lungo.

 

Potrebbe interessarti anche:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here