Radicchio da scoprire: ricco di antiossidanti, poche calorie e anti-age

Tipico ortaggio autunnale e invernale, il radicchio oltre ad essere buono è anche ricco di proprietà importanti per il nostro organismo

Rosso, bianco, viola, sono tante le varietà di radicchio e sono tante le ricette con questo ingrediente molto versatile. Tipico ortaggio autunnale e invernale, il radicchio oltre ad essere buono è anche ricco di proprietà importanti per il nostro organismo. Scopriamo insieme i benefici del radicchio!

Radicchio: poche calorie e tanti benefici

radicchio
Radicchio (tantasalute.it)

Inoltre, il radicchio ha poche calorie (23 per 100 grammi di prodotto) e ricco di fibre. A livello gastro-intestinale il radicchio è molto utile per il suo elevato contenuto di acqua e fibre. Inoltre, la sostanza amara presente nel radicchio stimola la produzione di bile, favorendo la digestione e la funzionalità del fegato. Utile anche in caso di diabete sia perché l’inulina contenuta aiuta a regolare la glicemia, sia perché la fibra presente trattiene gli zuccheri presenti nel sangue.

Anche l’apparato scheletrico ne beneficia perché la presenza di calcio e ferro favorisce il rafforza le ossa. Mentre la vitamina K è utile per la formazione di nuovo tessuto osseo e per la densità ossee. Gli antiossidanti contrastano l’attività dei radicali liberi e per questo il radicchio aiuta anche a ritardare l’invecchiamento cellulare e del tessuto.

Questo ortaggio fa parte dei cibi che fanno bene alla circolazione grazie agli antociani che sono in grado di inibire l’azione di alcuni enzimi che creano danni ai vasi sanguigni. Nei periodi freddi a rischio influenza, il radicchio rafforza le difese immunitarie grazie alla vitamina C.

I benefici di questo ortaggio non finiscono qui, infatti ha anche proprietà analgesica e sedativa, contiene triptofano, utile in caso di insonnia, e agisce da depurativo e antinfiammatorio, per azione degli antociani.

Attenzione:

Il modo migliore di consumare il radicchio e beneficiare delle sue proprietà è fresco. Pur non essendoci particolari limiti legati al consumo di radicchio, è sempre bene non esagerare con le quantità in caso di gastrite, e allergia al nichel. È inoltre sconsigliato a chi ha problemi di calcoli e colecistite, così come in chi soffre di ulcera gastroduodenale.
Infine, in caso di gravidanza, è bene chiedere consiglio al proprio medico.

Ti piace cucinare? Pensi di poter vincere un talent con la tua ricetta? Partecipa a Sharing Chef, il primo social talent del gusto. Iscriviti subito, clicca qui, partecipazione gratuita e premi finali per i vincitori.

Potrebbe interessarti anche: