Tiramisù, oggi lo preparo io con la ricetta della nonna ed il suo ingrediente segreto

0
18

Oggi mettendo in ordine tra vecchie cose ho ritrovato dei fogli scritti a mano dalla mia cara Nonna con le ricette dei suoi dolci tra cui il mitico Tiramisù (ricetta della nonna) che per me solo lei sapeva fare con un ingrediente che non sapevo si usasse nel tiramisù.

Prova ad indovinare quale ingrediente usava la nonna, rispondi al sondaggio qui sotto.

[socialpoll id=”2428115″]

Il successo di questo dolce non conosce confini: lo si ritrova, ospite più che gradito, nel menu di moltissimi ristoranti sparsi in ogni angolo del mondo ed é molto raro trovare qualcuno che non lo gradisce e ancora non hanno provato quello della nonna.

Il tiramisù

Del Tiramisù non si conoscono le origini esatte che sono da sempre contese tra Veneto, Piemonte e Toscana e non si sa esattamette chi abbia inventato questo dolce un tempo usato anche per la colazione dei poveri ma che di povero oggi ha veramente poco, io personalmente ho sempre pensato che il genio inventore fosse stata lei, la mia Nonna.

Vecchia ricetta della nonna
Vecchia ricetta della nonna

Ancora oggi la ricetta classica di questa bontà è immutata, è il dolce italiano per eccellenza, quello più famoso e amato, ma soprattutto che ha dato vita a tantissime altre versioni, con la nutella, alle fragole, al pistacchio, alla mela verde e tantissime altre varianti, a testimonianza di quanto sia amato e conosciuto sia in Italia che all’estero.

Il dolce è veloce e semplice da preparare, bastano uova freschissime, dello zucchero e del mascarpone per far nascere la portentosa crema che è  la base del tiramisù.

Crema al mascarpone
Crema al mascarpone

La ricetta della nonna.

Ingredienti:

  • Savoiardi 300 g
  • Uova freschissime (circa 4 medie)
  • Mascarpone freddo 500 g
  • Zucchero 150 g
  • Caffè della moka già pronto (e zuccherato a piacere) circa 6 tazzine
  • Cacao amaro in polvere per la superficie q.b.
  • Ingrediente segreto 😉

Preparazione:

La ricetta della nonna chiede di prendete le uova fresche e ben fredde: separate gli albumi dai tuorli, fate molta attenzione a questa fase, ricordate che per montare bene gli albumi del tuorlo non dovrà essere presente alcuna traccia. Montate quindi i tuorli con le classiche fruste elettriche (noi siamo avvantaggiati in questo rispetto alla nonna), versando metà dose di zucchero prevista. Quando il composto sarà chiaro e spumoso, con le fruste ancora in funzione, aggiungete il mascarpone freddo un pò alla volta.

tuorli e zucchero
tuorli e zucchero

Ora avrete ottenuto una crema densa e compatta. Passiamo a montare gli albumi versando lo zucchero rimasto un po’ alla volta. Dovrete montarli a neve ben ferma (mia nonna faceva lo scherzo di rovesciare la ciotola sulla nostre teste) se il preparato, rovesciando la ciotola, rimane ben fermo e non cade allora è stata montata bene. Ora con un cucchiaio prendete una dose di albumi montati e versatela nella ciotola con la crema fatta in precedenza ed iniziate a  mescolare energicamente con una spatola, poi procedete ad aggiungere la restante parte di albumi, passando ad una mescolatura molto più delicata della precedente e con un movimento che deve andare dall’alto verso il basso.

albumi montati a neve
albumi montati a neve

Fase finale

Bravi! La crema è pronta, ora distribuite una bella cucchiaiata di crema sul fondo di una pirofila e distribuitela per bene su tutta la superficie. Inzuppate velocemente i savoiardi prima da un lato e poi dall’altro nel caffè freddo già zuccherato ed iniziate a distribuirli sulla crema che avevamo spalmato, tutti nello stesso verso. Otteniamo così un primo strato sul quale andrete a distribuire una nuova dose di crema al mascarpone coprendo accuratamente tutti i biscotti e cercando di ottenere una superficie liscia ed uniforme. Continuate il procedimento realizzando più strati il cui numero dipenderà dalle dimesioni della pirofila che avrete scelto.

savoiardi e crema al mascarpone
savoiardi e crema al mascarpone

In ultimo cospargete la crema livellandola e spolverizzate con del cacao amaro. Se riuscite a reistere 🙂 lasciatelo rassodare in frigorifero per un paio d’ore.

Il segreto

L’ingrediente segreto??? Mia nonna aggiungeva al composto della crema, in fase di preparazione, una manciata di goccie di cioccolato amaro, un goccio di Marsala ed il vero ingrediente segreto che era un pò di anice. Le quantità esatte sono da sempre rimaste un mistero, lei come ogni buona massaia faceva quasi tutto ad occhio 🙂  … provatelo anche voi e fateci sapere come è andata.

Il tiramisu della Nonna
Il tiramisu della Nonna

Buon tiramisù a tutti con la ricetta della nonna!!!

Potrebbe interessarti anche:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here