English EN Italiano IT

Questa settimana parliamo di:

Sapori della Mente Acrostico alfabetico

Acrostico alfabetico

Autore del contenuto

English EN Italiano IT

L’artificio dell’«acrostico» consiste nel desumere dalle lettere iniziali dei versi di un componimento un insieme dotato di senso. Esso riesce quasi il rovescio della rima; mentre questa, infatti, traduce e pone in rilievo il ritmo, l’acrostico evidenzia un tema grafico situato in posizione opposta. Esso finisce poi per contrapporre a una composizione primaria, completamente evidente, un secondo elemento più o meno nascosto; di qui una sorta di lontana parentela con l’enigma, anche se in questo caso l’intento non appare sempre dichiarato.

L’acrostico può dar luogo a qualsiasi risultato, sarà il nome della donna amata o altro; esso resta la più diffusa e forse la più antica delle strutture.

Abbondano gli esempi del genere, non dimenticando quelli dei nostri grandi: l’Amorosa visione del Boccaccio, la Nicolosa bella del Bentivoglio, i sonetti dell’Amorum libri di Boiardo per Antonia Caprara, l’Hypnerotomachia di Francesco Colonna e così via fino a certe composizioni di Teofilo Folengo e di altri rimatori di quei secoli.

A parte i diversi tipi, come quello “alfabetico” o quello “orizzontale”, l’acrostico può svolgersi secondo varie modalità: “acrobistico”, “alfanumerico”, “notarico”, “scalare” ecc.

La struttura dell’«acrostico alfabetico» è sostanzialmente quella del «carme alfabetico» o «carme abecedario»; il suo svolgimento dà luogo alla sequenza ordinata delle lettere dell’intero alfabeto. È il caso di questa composizione di Edoardo Sanguineti, “Distichetti alfabetici artusiani” (in Le leggi della tavola. Regole per tutti i gusti, “Biblioteca Oplepiana” n° 29, 2009, pp. 52-53).

I distici sono costruiti ritagliando (con lievi adattamenti) proposizioni de La scienza in cucina dell’Artusi; la selezione pone in evidenza, per quanto in modo aleatorio,

alcune ossessioni tematico-lessical-culinarie di Anthelme Brillat-Savarin. I 21 distici offrono, come è evidente, un acrostico alfabetico doppio.

Distichetti alfabetici artusiani

allora, con la mestola forata,
alla scarlatta prende un bel colore:

buccio per busto è licenza poetica,
buttate dentro mandorle a filetti:

con conti corti e tagliatelle lunghe,
ci stanno come il pancotto nel credo:

dopo molti discorsi, con consigli,
dimmi quel che tu mangi, e ti dirò:

eccovi un altro risotto, ma senza
entremets dei Francesi, che è tramessi:

fate un battuto con poca cipolla,
fette sottili, e fegatini, e fegato:

gettateli nell’acqua acidulata,
grammi 30 di burro, e rosolateli:

ho visto già a Viareggio che le cieche
hanno virtù, che è diurodiaforetica:

il candito tagliate ai piccolissimi,
in mancanza di questi, e voi servitevi:

la carne del filetto è la più tenera,
lardatoio è un arnese di cucina:

mangiavano le bacche di una pianta,
mele rose o reinettes, chilogrammi 1:

non crediate che questa salsa io prenda
novellina, non più grossa di un uovo:

odore di noce moscata, poche
ore circa, che tante ci occorrono:

più e diverse qualità di cibi,
pranzo alle sette, veramente no;

quando l’olio comincia a grillettare,
questa è la balsamella, se verrà:

rosolata per bene, quasi nera,
ridotta quasi all’asciutto, bagnatela:

spolverizzatela sopra di cacio,
signori bevitori, a questa aringa:

tre differenti ricette di pasta,
tagliate loro la metà del gambo:

uova, uno intero e un torlo, burro, tanto,
uovo sbattuto poi nel pangrattato:

vi avverto che non è piatto per stomachi,
versate sull’intriso mezzo litro:

zucchero, grammi 90, con mandorle,
zibibbo, grammi 100, uova 2:

Leggi anche:
Neologissimi






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.