Questa settimana parliamo di:

Consigli e curiosità Apre i battenti il primo ristorante per nudisti a Parigi, per una...

Apre i battenti il primo ristorante per nudisti a Parigi, per una cena come mamma ci ha fatto!

Autore del contenuto

La Francia ha da sempre vantato il primato di destinazione in cima alla lista di coloro che amano la pratica del nudismo di tutto il mondo. In tutto il paese i nudisti sono 2,6 milioni, che possono contare su 460 spazi ad hoc, inclusi 155 campeggi e 73 spiagge. Era quindi tempo che anche Parigi, come già hanno fatto Londra, New York e Milano, si dotasse di un ristorante dove sia possibile mangiare senza vestiti in totale libertà.

 O’naturel

ristorante per nudisti
cena nudista (iltempo.it)

In rue de Gravelle, nel dodicesimo arrondissement, apre i battenti O’naturel, il primo ristorante francese per nudisti che ha voluto riservare la cena inaugurale ai membri dell’associazione naturista di Parigi. “Ci hanno sostenuto sin dall’inizio e abbiamo riservato la nostra prima soirée per loro: mi sono sembrati molto soddisfatti dell’esperienza”. Così hanno spiegato al quotidiano Le Parisien, i fratelli Mike e Stephane Saada, proprietari del ristorante.

Le regole sono semplici: i clienti, una volta entrati, devono lasciare tutti i loro abiti in un guardaroba, per poi prendere posto tra i quaranta coperti presenti. I prezzi non sono alti come si potrebbe pensare: un pasto costa intorno ai 50 euro, vino escluso.

Il precedente del parco per nudisti

[eat]

Un’altra grande conquista per i naturisti del paese che già un paio di mesi fa hanno visto l’apertura d un parco pubblico tutto per loro: il parco Bois de Vincennes.  Questa iniziativa è in realtà un progetto sperimentale destinato a rivoluzionare la fruizione dello spazio pubblico nella capitale francese. Fino al 15 ottobre il polmone verde nell’est della città ha riservato ai nudisti un’area di 7.300 metri quadri, ben delimitata da pannelli segnaletici all’interno di una radura.

Nudismo: tabù allora come oggi

Pioniera del naturismo, negli ultimi anni la Francia aveva però subito un calo degli amanti del corpo libero, specie tra i giovani. E pensare che sono stati proprio loro, sull’onda rivoluzionaria del 1968, a riscoprire questa pratica, espressione dell’equilibrio tra corpo e anima e di accettazione dell’altro. Oggi a praticare il naturismo sono circa 20 milioni di persone in Europa, 40 milioni negli Stati Uniti, ma sono in molti i detrattori della pratica. Il nudismo continua a destare scandalo tra i benpensanti, che lo associano alla promiscuità sessuale e alla mancanza di pudore, totalmente in disaccordo con il significato che i naturisti danno a questa pratica.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.