Questa settimana parliamo di:

Consigli e curiosità Avete sempre fame? Ecco a voi i neuroni spegni-fame

Avete sempre fame? Ecco a voi i neuroni spegni-fame

Autore del contenuto

[GTranslate]

Uno studio dell’Università di Warwick ha fatto una grande scoperta riguardo i neuroni. Questa ricerca ha confermato l’esistenza di alcuni neuroni  che regolano in modo diretto l’appetito. Ecco a voi i neuroni spegni-fame.

Neuroni spegni-fame

i neuroni spegni-fame
neuroni spegni-fame (http://www.blitzquotidiano.it)

I neuroni che regolano l’appetito sono chiamati “Taniciti” e si possono attivare più velocemente rispetto ad altri. Essi servono a dare il senso di sazietà nel momento in cui avvertono la presenza di alcune molecole specifiche: arginina e lisina (sono degli amminoacidi). Questi elementi sono presenti soprattutto in alcuni cibi.

[eat]

Questi neuroni spegni-fame sono stati scoperti dagli scienziati dell’università di Warwick e potrebbero avere una grande apporto alla ricerca contro al sovrappeso. Gli scienziati, infatti, hanno compreso come i cibi ricchi di “arginina” o “lisina” possono accelerare il senso di sazietà. Queste sostanze sono solitamente contenute in alimenti come: avocado, mandorle, merluzzo etc.

Come usare i neuroni spegni-fame

i neuroni spegni-fame
lotta ai kg di troppo (http://i4.irishmirror.ie)

Gli scienziati dell’università di Warwick hanno scoperto, quindi, che prediligendo cibi contenenti arginina e lisina, si possa l’appetito spegnere più rapidamente. Inoltre, continuando la ricerca, in futuro i taniciti potrebbero divenire i diretti bersagli di nuove terapie spezza-fame. Sicuramente una scoperta di questo genere potrebbe essere fondamentale per la lotta contro i kg di troppo. In futuro, partendo da questa ricerca, si potrebbe trovare una soluzione attraverso la quale attivare dall’esterno gli interruttori della sazietà sui tanciti. In questo modo attraverso dei farmaci e una cura, propriamente controllata, si potrebbero aiutare coloro che hanno seri problemi con il peso.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.