Questa settimana parliamo di:

Consigli e curiosità Carote, amiche del cuore: qual è il modo migliore per assumerne i...

Carote, amiche del cuore: qual è il modo migliore per assumerne i benefici?

Autore del contenuto

Le carote sono un ortaggio ricco di nutrienti particolarmente utili al benessere del nostro organismo. Sono inoltre ricche di beta-carotene che contrasta la produzione di radicali liberi. Ma in che modo possiamo gustarle per beneficiare delle sue proprietà?

Carote, amiche del cuore, ma non solo.

I numerosi nutrienti presenti, conferiscono alle carote proprietà particolarmente utili al benessere della vista, del cuore, della pelle e dell’apparato digerente. Sono inoltre note per il loro alto contenuto di beta-carotene, un pigmento vegetale che non a caso prende il suo nome proprio da questo ortaggio, da cui è stato isolato per la prima volta. Il beta-carotene è un composto antiossidante che contrasta la produzione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare.

In che modo è possibile assimilare il beta-carotene?

Un metodo per assimilare meglio il beta-carotene amico del cuore ed i suoi benefici, consiste nel condire le carote con qualcosa di grasso, tipo olio o burro. Il grasso, infatti, aumenta la disponibilità del carotene e può far aumentare fino a tre volte la capacità del nostro organismo ad assimilarlo. Uno studio effettuato presso The Institute of Food Research nel 2009 ha dimostrato che consumare carote leggermente cotte fornisce una quantità di beta-carotene decisamente superiore alle carote crude.

carote
Carote, amiche del cuore: qual è il modo migliore per assumerne i benefici? (pixabay.com by Couleur)

Per fare in modo che la carota non disperda le sue sostanze nutritive durante la cottura, si consiglia di cuocerla intera e tagliarla solo dopo la cottura. Questo studio conferma la saggezza della medicina tradizionale cinese che da sempre consiglia ai suoi pazienti di consumare carote leggermente cotte.

Carote, amiche del cuore: qual è il modo migliore per assumerne i benefici?

Ma qual è il modo ideale per consumare le carote? Siamo soliti pensare che le verdure vanno consumate crude, pena la perdita dell’efficacia di molte sostanze e dei loro benefici, tra cui le vitamine. Tutto questo è esatto, soprattutto per quanto riguarda la vitamina C che con il calore si distrugge facilmente. Ma è qua che le carote riservano qualche sorpresa. Infatti, il beta-carotene sopporta il calore e una breve cottura non è in grado si distruggerlo. Anzi, ne favorisce l’assimilazione, in quanto divenendo i tessuti vegetali più morbidi, vengono trattati più facilmente dal nostro apparato digerente.

Quindi possiamo sostenere che, tramite una breve cottura, senza esagerare, otteniamo una più facile assimilazione del beta-carotene e dei suoi benefici. L’assunzione alimentare ideale è rappresentata dal succo di carota fresca, anche mescolato al latte per potenziarne le proprietà depurative.

Vanno anche bene le carote crude come spuntino o aggiunte ad un piatto di altri alimenti crudi, oppure le carote lesse aggiunte in pochissima acqua e condite con olio extravergine di oliva ed erbe aromatiche.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.