Esistono poche persone al mondo che non amano il cioccolato ed il motivo è semplice: è buono! Bianco, extra fondente, al latte o ripieno, l’intramontabile gianduiotto… Ognuno di noi ne ha almeno uno che preferisce. Per un’occasione speciale, quindi, quale regalo migliore di una confezione di cioccolatini?

Anche se la tradizione di regalare cioccolatini è ormai diffusa in tutta Europa, non tutti sanno che questo gesto è molto significativo. Proviamo a fare un tuffo nel passato: fino a qualche secolo fa il cioccolato era un prodotto davvero costoso. È storia che la prima cioccolata vincente era una bevanda delicata, apprezzata dall’aristocrazia, tanto da divenire un rituale giornaliero.

Regalare del cioccolato, dunque, equivaleva a fare un grande dono, il cui valore è paragonabile a quello di regalare un gioiello prezioso oggi. I tempi sono cambiati, ma questo dolce rimane comunque un ottimo regalo da fare anche se non si ha molta fantasia: forse perché dei buoni cioccolatini piacciono a tutti, o perché hanno il potere di tirare su il morale. Tra i cioccolatini più donati c’è senza dubbio il Gianduiotto, uno dei più caratteristici cioccolatini di Torino, dal gusto inconfondibile e dal classico involucro dorato.

gianduiotto
Gianduiotto, un dolce regalo dal gusto inconfondibile (pixabay.com)

Le origini del Gianduiotto

Nel 1806 Napoleone Bonaparte a Berlino decretò il cosiddetto Blocco Continentale che vietava il commercio tra i Paesi soggetti al governo francese e le navi britanniche. Tra i prodotti maggiormente esportati dagli inglesi vi era il cacao. Proprio in quel periodo in Piemonte i mastri cioccolatai producevano circa 350 chilogrammi di cioccolato al giorno. Serviva quindi una soluzione tanto immediata quanto efficace per barcamenarsi in questa complicata situazione.

I primi cioccolatini furono realizzati nel 1826 da Paul Cafarel, imprenditore di origine valdese il cui cioccolato solido era ottenuto con la miscela di cacao, acqua, zucchero e vaniglia.

Per ovviare a questa limitazione, Michele Prochet, altro importante industriale del settore dolciario ebbe l’intuizione di inserire la nocciola tostata e macinata nell’impasto. E’ nel 1865 che Prochet che diede forma e vita ai suoi primi cioccolatini a forma di barca rovesciata, i gianduiotti. Si narra che durante una festa di carnevale del 1866 un attore si travestì da Giaduja, una caratteristica maschera piemontese al pari del pulcinella Napoletano e cominciò a regalare la nuova delizia: tale azione fu considerata come una sorta di battesimo. La forma del gianduiotto ricorda l’ala del tricorno indossato come copricapo da Gianduja. Oggi, a distanza di 150 anni si può dire con assoluta certezza che il gianduiotto costituisce il vero fiore all’occhiello dei cioccolatini Made in Italy.

Scegli il meglio: scegli il Maxi Gianduiotto Domori

Domori, sin dalla nascita nel 1997 è stata una vera rivoluzione per il mondo del cacao. L’azienda si batte da sempre per la tutela delle varietà pregiate di cacao, del loro habitat naturale e dei coltivatori che vi lavorano. Sapete cos’è che rende unico il Gianduiotto Domori? Senza dubbio l’alta qualità degli ingredienti. E’ infatti la prima azienda al mondo che ha deciso di lavorare solo cacao pregiato, ovvero il Criollo, in assoluto la varietà di cacao più rara e preziosa. Già dal primo morso, i giandujotti Domori rendono perfettamente l’idea di cosa debba essere il Gianduja.
Per un regalo speciale scegli il meglio (ad link): il Maxi Gianduiotto, 250 grammi di pura seduzione, proposto nel classico incarto in carta stagnola dorata e impreziosito da un elegante nastro.

gianduiotto domori
Scegli il meglio: scegli il Maxi Gianduiotto Domori (domori.com/)

Il cioccolato, molto più che un regalo!

Donare o ricevere una confezione di gianduiotti o di cioccolatini in generale è molto più che un semplice regalo: mangiare cioccolato di qualsiasi tipo, infatti, stimola la produzione di ormoni che provocano benessere psicofisico. Oltre a migliorare l’umore, contribuisce a prevenire l’invecchiamento rallentando gli effetti, a migliorare la circolazione del sangue, stimola la concentrazione e dà molta energia. Dulcis in fundo, il cioccolato è un afrodisiaco naturale, che allevia il mal di testa e stimola il desiderio e la passione.

Insomma, il maxi gianduiotto è una vera e propria golosità immancabile tra i dolcissimi regali e adatta a tutte le occasioni!

Leggi anche “I benefici del cioccolato: una sola barretta può aiutare la memoria, la cognizione, le difese immunitarie e l’umore!


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione ( clicca e dona )

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche: