Questa settimana parliamo di:

Consigli e curiosità Il tè delle cinque: ecco i segreti per preparare un tè all'inglese...

Il tè delle cinque: ecco i segreti per preparare un tè all’inglese perfetto

Autore del contenuto

Il delle cinque è ormai un’istituzione, una delle tradizioni imprescindibili della cultura inglese. Ma come si prepara un perfetto tè all’inglese?

Tutto ebbe inizio…

Una tradizione che risale al 1800 quando gli inglesi erano soliti consumare solo colazione e cena. Si dice che la settima Duchessa di Bedford, Anna, amica della Regina Vittoria, ogni giorno nel tardo pomeriggio era colta da un forte senso di fame che le rendeva difficile aspettare la cena. Il tè divenne la soluzione a questo problema che accompagnato a qualche dolcetto diventò lo spuntino per tenere a freno la fame durante il giorno. Ben presto questa usanza della duchessa divenne presto condivisa da amici e conoscenti e così nel corso dei secoli si trasformò in una vera e propria tradizione, nonché evento mondano a cui donne sofisticate ed eleganti avevano piacere a parteciparvi.

Se volete trascorrere un tipico pomeriggio con gli amici accompagnati dalla famosa bevanda delle cinque, ecco come preparare un perfetto tè all’inglese con regole precise.

tè all'inglese
Tè all’inglese. Photo credit: Anete Lūsiņa by unsplash.com

Acqua e temperatura giusta

L’acqua deve essere dolce e poco mineralizzata per non alterare il sapore del tè, quella del rubinetto è troppo forte e ricca di calcare.
anche la temperatura è molto importante e varia in base al tè che si vuole preparare. I tè neri richiedono i 96°, mentre per quelli più delicati come quello verde o quello bianco, l’acqua deve essere intorno ai 70°. Se non avete i bollitori dove si può impostare la temperatura potete usare un semplice termometro alimentare.

La teiera in porcellana

La regola vuole che si usi un contenitore in porcellana, una teiera sarebbe l’ideale. La plastica fa attaccare i tannini del tè ai lati, mentre il metallo potrebbe compromettere il sapore. La ceramica invece, essendo porosa, raffredderebbe troppo in fretta il vostro tè.

Una volta che l’acqua avrà raggiunto la temperatura ideale versatene un po’ nella teiera, lasciatela per un paio di minuti e poi versate il resto dell’acqua calda. Questo procedimento eviterà lo shock termico causato dal contatto con il contenitore a temperatura ambiente e manterrà l’acqua alla temperatura desiderata.

Le dosi e tempo di infusione

Mettere le foglie di tè in infusione nella teiera e poi filtrarlo. Generalmente si calcola un cucchiaino scarso di foglie per tazza più uno extra per la teiera.
Il tempo di infusione dipende dal tipo di tè, generalmente va da 3 ai 6 minuti, tempo indicato comunque sulla confezione.

E il latte?

In Inghilterra è tipico aggiungere al tè del latte senza aggiungere lo zucchero. Una questione controversa questa perché ci sono più correnti di pensiero. La BSI (British Standards Institution) afferma che il latte va versato nella tazza prima del tè così da non perdere le proteine dell’infuso. Al contrario molti britannici preferiscono versare il latte (o la panna) dopo il tè così da metterne la quantità giusta.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.