English EN Italiano IT

Questa settimana parliamo di:

Alta Marea Mazzancolle di Sicilia alla…. Greca!

Mazzancolle di Sicilia alla…. Greca!

Autore del contenuto

English EN Italiano IT

Le penisole con più chilometri di coste sono proprio l’Italia e la Grecia, terre meravigliose per storia, tradizioni, paesaggi e mare. Chi ama il mare, ama la sua compagnia, s’inebria del suo profumo, ne apprezza i frutti, si abbandona allo sciabordio dell’acqua e  alle carezze del vento.

Una bella lotta tra  due terre, figlie spurie di Poseidone, che  pur vicine, giocano a prevaricarsi, a strabiliare, a duellare. Il turismo è il loro pane principale, ma  in cucina la nostra bella Italia ha punti da vendere per tutti, per fantasia, sapori e creatività. Da tifosa, se solo lo fossi, mi lascerei andare ad un ”non ce n’è per nessuno”.  Ma non è nel mio stile…! Su una cosa i Greci possono vincere qualche battaglia: nella semplicità della loro cucina, soprattutto di mare. Storia e natura sono nocchieri fermi e severi che non amano essere contraddetti. Il mare va vissuto nell’ascolto, quando si fa sentire con le sue improvvise lamentazioni soffiando con forza come solo un ciclope addormentato può fare. Ed i Greci in tutto questo, forse, ci superano, abituati, come sono, ad uno slalom perenne tra le loro isole, piccole perle di una tranquillità mai perduta, nel profondo e radicato rispetto del loro amico mare.

Raramente i frutti di questo scrigno meraviglioso sopporterebbero violenze nella preparazione. I Greci amano gustare i prodotti così come ci vengono donati perché, per loro, semplicità in cucina  è sinonimo di rispetto della materia prima : niente s’infiltra e modifica il sapore originario così da mantenerne intatti intatto il significato papillare. Il mare detta le sue leggi, dona i suoi frutti e vuole che in naturalezza siano assaporati. Avete mai gustato le cozze alla brace? Sono semplicissime da fare eppure di un gusto unico, marino.

Le  mazzancolle, soprattutto se sono pescate nei nostri mari e portati presto sui banchi del mercato, così da non essere trattate da nessun elemento per il mantenimento del colore, meritano un occhio di riguardo: niente.

Vanno cotte poco e velocemente ed arricchite del loro stesso sapore.

Mazzancolle di Sicilia alla…. Greca!

Il calcolo è di 4 mazzanccolle a persona.

Vanno prima di tutto lavate e poi messe in una teglia con sale, pepe e un po’ di olio, infilate nel forno in posizione grill per 5/6 minuti per parte, girate e tenute in forno per altri 5/6 min.

Sono pronte. Se si gradisce, si può mettere una spruzzata di limone e niente altro .






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.