English EN Italiano IT

Questa settimana parliamo di:

Pasta e ceci

Autore del contenuto

English EN Italiano IT

E’ stata un’estate magnifica con tanto sole e tanto caldo ( a volte anche troppo caldo) e con tante inaspettate vittorie sportive. Siamo rimasti incollati alla tv e ci siamo innamorati dell’atletica. Volti, lacrime, record, gare mozza fiato, storie di uomini e donne che non avevamo mai conosciuto e che ora ci sono diventati familiari. E ci aspettiamo che non tradiscano le attese.

L’appuntamento è alle prossime gare mentre la tv si prepara ai palinsesti invernali con i soliti talk, quiz, fiction e, ogni tanto, qualcosa di nuovo (almeno si spera). In realtà con Netflix, Amazon, Tim vision, Sky, etc abbiamo una grande scelta e scegliere a seconda …dell’umore!

Il tempo è cambiato e il primo fresco sembra già freddo! E allora qualche zuppa ci sta proprio bene, magari non bollente ma certamente saporita di profumi (non di sale!) autunnali.

Pasta e ceci

La sera prima metto a bagno i ceci con un cucchiaino di bicarbonato e prima di andare a dormire li giro e aggiungo ancora un po’ di acqua.

La mattina li scolo e li metto sotto l’acqua corrente per una decina di minuti in modo che si lavino bene e si tolga tutto il bicarbonato.

Li faccio scolare e li metto  in una pentola larga e alta, aggiungo l’acqua fresca  fino a coprirli bene, metto 2 rametti di rosmarino fresco, 2 spicchi di aglio in camicia e li metto a cuocere a fuoco lento.

Quando cominciano a bollire con la schiumarola levo la schiuma che si forma in superficie, aggiungo un pugnetto di sale grosso  e giro. Controllo la cottura e quando sono al punto spengo il fuoco.

Scolo la metà dei ceci, li passo con il passa verdura e metto la purea di ceci in una padella in cui ho fatto soffriggere 2 cucchiai di olio extra vergine, 2 spicchi di aglio e un peperoncino spezzato con le dita.

Faccio insaporire bene e lentamente. Tolgo dalla pentola dove sono i ceci interi metà dell’acqua di cottura che tengo da parte in caldo. Riporto a bollore levo il rosmarino e l’aglio e metto le tagliatelle spezzate a mano aggiungendo l’acqua di cottura, se serve.

Dopo 4/5 minuti appena le tagliatelle sono cotte ma al dente e non brodose spengo e aggiungo la purea di ceci ripassati in padella. Giro bene, aggiungo 2 cucchiai di parmigiano e faccio riposare qualche minuto prima di portarli a tavola.

Non devono risultare brodosi. E non dimenticare un giro di olio a crudo!

Ingredienti pasta e ceci

• 200 g di tagliatelle all’uovo spezzettate
• 400 g di ceci secchi di Onano
• 3/4 spicchi di aglio
• 2/3 rametti di rosmarino fresco
• 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
• 1/2 peperoncini
• 1 cucchiaio di bicarbonato
• 2/ 3 cucchiai di  olio EVO
• un pugnetto di sale grosso






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.