La nostra cultura e tradizione culinaria è ricca di ricette dai sapori più disparati. Ecco uno dei piatti tipici della nostra cucina: prepara la pizza alla Perugina!

Cosa occorre per preparare la pizza alla Perugina?

Pizza alla Perugina
Pizza alla Perugina (foto by pixabay)

Per preparare 4 pizze alla Perugina occorrono:

  • 800 gr di farina bianca
  • 4 cucchiaini di sale
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • una presa di pepe
  • 120 gr di pecorino di Norcia fresco ridotto a scaglie
  • 300 gr di prosciutto cotto ridotto a dadini
  • 2 bustine di lievito per pizza
  • 4 uova
  • 120 gr di burro
  • 8 cucchiai di olio EVO
  • 250 ml di acqua

Per la cottura occorrono:

  • una tipica teglia umbra in ghisa e pietra conosciuta come “testo” dal diametro di 28 cm; nel caso in cui non si possieda questo utensile, potete utilizzare una padella in ferro o antiaderente.

Come si prepara la pizza alla Perugina?

  1. Setacciate la farina in una terrina abbastanza larga;
  2. aggiungete il sale, lo zucchero, il pepe, i formaggi ed il prosciutto cotto a dadini;
  3. a questo punto aggiungete le bustine di lievito per pizza setacciato
  4. una volta mescolati ed uniti tutti gli ingredienti, aggiungete le uova
  5. dopodiché aggiungete anche il burro, l’olio EVO
  6. molto lentamente, quindi, aggiungete un po’ per volta l’acqua
  7. procedete amalgamando il tutto aiutandovi con una forchetta
  8. lavorate e mantecate velocemente tutto l’impasto con le mani, dopo averle unte di olio
  9. continuate a lavorare l’impasto fino a quando non sarà ben amalgamato
  10. una volta pronto l’impasto, suddividetelo in 4 panetti
  11. scaldate il testo, o la padella a fuoco lento per almeno 10 minuti
  12. utilizzando un matterello, stendete ogni panetto formando in un disco della medesima grandezza del testo o della padella
  13. adagiate la forma di impasto sul testo o sulla padella
  14. bucherellate l’impasto
  15. cuocete per circa 10/15 minuti a fuoco lento
  16. girate l’impasto di tanto in tanto fino a completa cottura e doratura

Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Deborah Farinon
In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni: l’educatrice! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here