23.3 C
Roma
martedì 9 Agosto 2022
Alta MareaProfumi di Natale

Profumi di Natale

Autore del contenuto

Fin dal XVI si ha notizia di una tradizione del centro Italia, in particolare della Toscana, dell’Umbria e del Lazio, che parla di biscotti alle mandorle, tagliati, a mo’ di fette di pane, trasversalmente al filoncino ancora caldo.

Ottimi con il vin santo, il marsala, ma anche gustati così, in purezza, come direbbero i più colti.

Da una breve ricerca, risulta che, così come  l’inizio della letteratura italiana si data  dai primi documenti scritti in lingua volgare, anche  per i cantucci c’è una data  che è il 1691, anno in cui addirittura l’Accademia della Crusca  li inserisce ufficialmente  nel suo dizionario, consacrando  la ricetta con questa definizione: “biscotto a fette con fior di farina, zucchero e uovo”. Dovremo aspettare, però, il 2015 per ottenere il riconoscimento IGP.

Stabilito che il “biscotto a fette” è tipico del centro Italia, cioè di quella zona che per vicende politiche è stata sempre un po’ statica e poco è stata influenzata da dominazioni straniere, c’è da puntualizzare che del biscotto a fette ci sono migliaia di ricette, tutte diverse, tutte buonissime, che permettono  di collocare questa dolcezza nel gotha culinario,  con nomi diversi.

Nell’Alto Lazio, nella zona costiera, il loro nome è Biscottini di Natale che in lingua locale si traduce in : “le biscuttine”.

Francesizzato?!?  Un po’ di esterofilizzazione  fa sempre scena.

Ingredienti:

  • 5 uova +1 per lucidare
  • 1 kg di zucchero
  • 1 kg di cioccolata fondente
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 400 gr di burro
  • 150gr di strutto
  • 10 gr di cannella
  • 1 bustina di vanillina
  • 200 gr di candidi (buccia d’arancia e di cedro)
  • 800 gr di mandole pelate e tostate
  • 2 bicchieri di sambuca
  • 1 e ½ bustina di lievito per dolci
  • 2 limoni
  • 1 pizzico di sale

La cosa più lunga è la preparazione degli ingredienti che vanno via-via accorpati:

per prima cosa  pelare le mandorle che, dopo averle fatte bollire in acqua per alcuni minuti, vanno tostate in forno per asciugarle e tritate grossolanamente poi sminuzzare in modo grossolano il cioccolato e metterlo in una ciotola, grattugiare  la buccia dei limoni, sminuzzare la frutta candita, sciogliere il burro e lo strutto.

A questo punto in una grande ciotola sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere la cannella, la buccia grattugiata dei limoni, le mandorle, la cioccolata, il cacao, il sale, la vanillina, un po’ della farina, il burro e lo strutto liquefatto , la sambuca e il lievito.

A questo punto si aggiunge il resto della farina, ma non arriverà a raccogliere tutto il kilogrammo.

Poiché l’impasto sarà molto voluminoso si verserà  su un piano dove si lavorerà . Quando  sarà omogeneo, si faranno dei filoncini della larghezza  di 5 cm ca e della stessa lunghezza della piastra da forno dove penserete di metterli per infornarli. Ci aiuteremo nel fare questo con la farina avanzante.

Preparati tutti i filoncini, li lucideremo con l’uovo che è in aggiunta e li inforneremo a forno statico a 180° gr per circa 30/35 min.

Si aspetta che si intiepidiscano e si tagliano obliquamente pronti per essere gustati .

Fateli nelle vicinanze del giorno di Natale, perché vi assicuro che rischiano di non arrivare a destinazione! Un consiglio: se siete nonni, coinvolgete i vostri nipotini, sarà più duro, ma tramanderete la gioia e il profumo del Natale dei Nonni.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.