Pumpkin pie: la torta di zucca della tradizione americana

Se si parla di Halloween si parla di zucca e quale modo migliore di impiegarla, a parte per farci delle lanterne spaventose, se non facendone una bella torta? La Pumpkin pie è tipica della tradizione Americana, una torta di zucca preparata principalmente durante la festa del Ringraziamento, a novembre. Ma visto che l’elemento principale è la zucca si addice perfettamente anche alla festa di Halloween. E’ una torta a base di pasta frolla ripiena di una deliziosa crema preparata con la zucca, che andrà a ruba fetta dopo fetta!

Torta di zucca – Ingredienti per la pasta frolla

  • 110 g di burro
  • 250 g di farina 00
  • 110 g di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo

Leggi anche: “I segreti della pasta frolla fatta in casa, perfetta per ogni occasione

Ingredienti per la crema

  • 400 g di zucca
  • 2 uova
  • 100 g di zucchero di canna
  • 20 g di miele millefiori
  • 20 g di zenzero fresco
  • Noce moscata
  • Cannella in polvere
  • 150 g di panna liquida fresca

Per decorare: 

100 g di panna fresca liquida

Torta di zucca – Procedimento

Per preparare la Pumpkin pie la prima cosa da fare è la pasta frolla. In una ciotola mescolate la farina e il burro tagliato a pezzetti, e poi aggiungete lo zucchero a velo. Unite le uova e amalgamate energicamente fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo da far riposare in frigorifero per almeno un’ora coperto da pellicola trasparente. Per questo procedimento potete usare anche la planetaria per rendere tutto più facile e veloce.

Ora passiamo al ripieno della torta iniziando dalla zucca che va pulita, eliminando i semi, i filamenti e la buccia. Tagliatela a dadini e mettetela a lessare in acqua per almeno 15 minuti, tenendo d’occhio la cottura fino a che non risulterà tenera e morbida. Una volta cotta trasferitela in una ciotola e usate uno schiaccia patate o un minipimer, per ottenere una purea liscia.  Lasciatela raffreddare a temperatura ambiente.

torta di zucca
Pumpkin pie (Element5 Digital by unsplash.com)

In una ciotola unite lo zucchero di canna, le uova, il miele e mescolate con la frusta. Poi grattugiate nel composto lo zenzero precedentemente pulito e pelato e un po’ di noce moscata. Per finire aggiungete la cannella in polvere e amalgamate il tutto in modo omogeneo. Aggiungete la purea di zucca al composto e mescolate ancora.
Aiutandovi con uno sbattitore elettrico montate leggermente la panna, fino ad ottenere un composto spumoso e unitela alla crema di zucca e mescolate.

Recuperate la frolla riposata, stendete l’impasto e mettetelo in una teglia precedentemente imburrata e infarinata. Versate la crema di zucca nello stampo e cuocete la torta in forno statico preriscaldato a 180° per circa 50 minuti fino a farla diventare dorata.

Per decorare la torta montate la panna fresca liquida mettetela in una sac-a-poche per creare dei ciuffetti di panna sul bordo.


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here