Spaghetti aglio, olio e peperoncino: la ricetta e i segreti di Alessandro Borghese per un piatto perfetto!

Scopriamo i segreti dello chef per preparare gli spaghetti aglio, olio e peperoncino da leccarsi i baffi

A quanti di voi è capito di fare una spaghettata aglio e olio di mezzanotte con gli amici? Facile veloce e gustosa! Gli spaghetti aglio e olio sono forse uno dei piatti più famosi della cucina italiana. La loro fama deriva dal fatto che sono facili e veloci da preparare e per questo tutto il mondo tenta di riprodurre la ricetta. Proponiamo qui la ricetta dello chef Alessandro Borghese che ha presentato nel suo programma di Realtime Cucina con Ale. Una variante originale e creativa come lo è il famoso cuoco della tv.

Spaghetti aglio e olio
Spaghetti aglio e olio (leitv.it)

Ingredienti:

360 gr di Spaghetti
Aglio q.b.
Olio q.b.
Peperoncino
Prezzemolo
Sale

Procedimento:

Per preparare questo fantastico piatto cominciate con il mettere l’acqua a bollire che servirà per cuocere la pasta. Lo chef consiglia di mettere un mazzetto di prezzemolo nell’acqua per renderla aromatizzata e per conferire alla vostra pasta l’aroma del prezzemolo dalla primissima cottura.

Ora passate al condimento e prendete una padella capiente che servirà per terminare la cottura della vostra pasta.
Sbucciate l’aglio, privatelo dell’anima per renderlo meno aggressivo e tritatelo. Tagliate e rotelle il peperoncino. Mettete nella padella un filo di olio extravergine di oliva e aggiungete l’aglio tritato e il peperoncino. Fate rosolare per pochi minuti, poi abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere il trito per un po’.

Per rendere i vostri spaghetti più saporiti spegnete il fuoco e lasciate il tutto ad “infusione” nell’olio. Togliete il mazzetto di prezzemolo dalla pentola dell’acqua, aggiungete il sale e buttate gli spaghetti. Scolateli molto, molto al dente e versateli nella padella dove avete preparato il condimento. Riaccendete il fuoco e terminate la cottura della pasta aggiungendo l’acqua della cottura della pasta come se stesse cuocendo un risotto.
E per finire impiattate con una spolverata di trito di prezzemolo.


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.