Conosci le specialità della Puglia? – Top 5 con ricetta

 

Conosci le specialità culinarie della Puglia? Ecco la nostra personalissima top 5!

Sono infinite le specialità della Puglia da poter gustare se si decide di visitare questa terra meravigliosa… Oggi scopriamo la classifica dei 5 piatti tipici preferiti, con la gustosa ricetta del primo classificato!

Terra di olio, terra di vino, terra di carne e di pesce, terra di tradizioni intrise nella pelle dei pugliesi e rispettate con orgoglio senza alcuna scalfittura da parte del tempo. La Puglia è una terra magica e non stupisce che il turismo sia sempre elevato grazie ai paesaggi, alla storia, all’arte e alla gastronomia di questo luogo. Molti sono i piatti pugliesi che ben rappresentano l’intera regione, distinti per la valorizzazione delle verdure e dei piatti poveri ma genuini.

Le specialità culinarie della Puglia: 5° posto il panzerotto

Il calzone ripieno è un piatto che è possibile trovare in molte pizzerie italiane. Pochi sanno che nasce in Puglia e che qui è chiamato panzerotto, che è piccolo e con ripieni vari in base ai gusti. Pomodoro, prosciutto, acciughe, cipolle, formaggio, ecc. Tutto diventa succulento in questo impasto simile alla pizza che poi viene fritto in abbondante olio e mangiato caldissimo.

Il Panzerotto: Fra le varianti della tradizione pugliese quella con pomodoro e mozzarella, alla Nutella e granella di nocciole e con ragù e mozzarella. (vitalowcost.it)
Il Panzerotto: Fra le varianti della tradizione pugliese quella con pomodoro e mozzarella, alla Nutella e granella di nocciole e con ragù e mozzarella. (vitalowcost.it)

Le specialità gastronomiche della Puglia: 4° posto il Cappello.

Melanzane e zucchine sono due verdure ampiamente utilizzate nella cucina italiana grazie al gusto che ben si addice ai svariati tipi di condimento e cottura. Nella tradizione pugliese c’è il cappello, ovvero un piatto in cui melanzane e zucchine vengono fritte e disposte a strati in un timballo con uova sode, formaggio e fette di carne. Il tutto viene cotto ulteriormente al forno per sciogliere il formaggio e ammorbidire la carne.

Il cappello: una tempesta di sapori che rapisce il palato e lo stomaco! (salepepe.it)

Le specialità della Puglia: 3° posto le Brasciole.

In Italia le braciole di carne sono un piatto che è entrato a far parte della storia culinaria del Paese ma è in Puglia che nasce. Le brasciole pugliesi sono involtini di carne con all’interno un ripieno cremoso fatto di prosciutto, formaggio e prezzemolo. La carne viene poi cotta in padella con soffritto di olio, cipolla e pomodoro. Alla fine la carne sarà tenera e si taglierà con la sola forchetta.

Le brasciole al ragù sono un piatto domenicale pugliese molto apprezzato. (pugliamonamour.it)
Le brasciole al ragù sono un piatto domenicale pugliese molto apprezzato. (pugliamonamour.it)
Specialità enogastronomiche della Puglia: 2° posto ‘Ncapriata.

La ‘ncapriata è un piatto umile e molto antico che incarna la genuinità e l’amore per la terra della Puglia. Consiste in un paté di fave cotte lentamente e a lungo in una pignatta di terracotta. Alcuni aggiungono anche patata per ammorbidire ulteriormente ma è un’alternativa che si discosta dalla tradizione. Alle fave viene aggiunta cicoria (ideale l’utilizzo di cicoriella selvatica, della zona delle Murgie) o cime di rapa cucinate in un tegame a parte e condite con olio extravergine di oliva. Viene servito con crostini di pane o pane vecchio ammorbidito nel paté.

La dolcezza delle fave incontra le note amarognole della cicoria nella ’ncapriata pugliese, umile e antichissimo purè di legumi essiccati servito con erbe di campo lesse. (http://mangiarebuono.it)
La dolcezza delle fave incontra le note amarognole della cicoria nella ’ncapriata pugliese, umile e antichissimo purè di legumi essiccati servito con erbe di campo lesse. (http://mangiarebuono.it)

Le specialità della Puglia: 1° posto Orecchiette con cime di rapa.

Uno dei piatti simbolo della regione, le orecchiette con le cime di rapa sono semplici ma appetitose.

Ingredienti per 4 persone:
Mezzo chilo di cime di rapa
400 grammi di orecchiette
50 grammi di pangrattato
4-5 acciughe sott’olio
1 spicchio di aglio
100 grammi di ricotta dura di pecora
olio extravergine d’oliva
sale e pepe q.b

Conosci le specialità della Puglia? - Top 5 con ricetta
Le orecchiette alle cime di rapa sono il piatto più noto della cucina pugliese. (strettoweb.com)

Procedimento:
Pulire le cima di rapa separando le foglie dai gambi; tagliare il gambo esterno e tagliare in 4 parti il cuore della cima di rapa. Tagliare grossolanamente tutto, comprese le foglie e bollire in acqua salata per almeno 5 minuti. Unire anche le cime di rapa in modo da farle lessare insieme e insaporirle durante la cottura. Ultimare quest’ultima fino a quando la pasta è al dente.
Nel frattempo tritare le acciughe e rosolarle con aglio e olio extravergine di oliva per 5 minuti. Unire le cime di rapa e le orecchiette e lasciare che i sapori si amalgamino per un paio di minuti.
Per finalizzare il piatto, versare il pangrattato in una padella e tostarlo fino a imbrunire il suo colore. Infine spolverare le orecchiette e le cime di rapa e mescolare bene il tutto. Servire ben caldo e con ricotta salata grattugiata e pepe nero.

Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV: