Questa settimana parliamo di:

Consigli e curiosità “Tu assaggi noi ti paghiamo”, ecco il lavoro che fa per voi:...

“Tu assaggi noi ti paghiamo”, ecco il lavoro che fa per voi: l’assaggiatore di pizza

Autore del contenuto

Chi non ama la pizza? Uno dei piatti più buoni, gustosi e alla portata di tutti. La pizza di ogni tipo e genere, ma i soli intenditori della vera pizza siamo noi Italiani. Quindi, ecco il lavoro che fa per voi: l’assaggiatore di pizza!

Un proposta decisamente allettante: tu assaggi la pizza noi ti paghiamo

l’assaggiatore di pizza
assaggiatori di pizza (https://cc-media-foxit.fichub.com)

Ci troviamo a Bath, una città del Regno Unito patria delle terme. In questa ridente cittadina nel sud ovest dell’Inghilterra, precisamente nella contea di Somerset, sorge una pizzeria la cui proposta di lavoro ha fatto molto rumore. Infatti, i proprietari della “Bath Pizza Co” stanno cercando un assaggiatore per la pizza.

[eat]

Si tratterebbe di un potenziale secondo lavoro: infatti sono 2 ore a settimana. In questo tempo, il candidato dovrebbe assaggiare e giudicare le pizze sfornate all’interno del locale per decidere se possono piacere o meno. Una sorta di statistica di cosa può andare sul menù e cosa non conviene proporre. Per noi Italiani potrebbe sembrare un sogno. D’altronde a chi non piacerebbe essere pagato per assaggiare della pizza?

Proposta allettante però….

l’assaggiatore di pizza
pizza tipica inglese (https://www.google.it)

L’offerta di lavoro di questa pizzeria è sicuramente un’idea stuzzicante per le menti e i palati di molti. Infatti, considerandola da un punto di vista lavorativo, potrebbe risultare una proposta alquanto allettante. Ma (eh si c’è un ma) ricordate sempre che si tratta di una pizzeria Inglese. La pizza che assaggiamo in Italia non ha, ovviamente, nulla a che vedere con quella d’oltre manica! Infatti la pizzeria propone ricette pseudo italiane, e sappiamo tutti che la cucina del Regno Unito non è poi così eccelsa come la nostra. I prodotti da loro utilizzati non sono propriamente quelli di casa nostra. L’unica loro speranza, per poter realizzare del cibo italiano, è sfruttare le nostre risorse espatriate. Ma non sempre i nostri concittadini volati nel Regno Unito hanno a disposizione i prodotti giusti per preparare una buona pizza, non possono certo fare miracoli. Inoltre, questo lavoro non è propriamente consigliato a chi soffre di problemi di linea, intolleranze ed allergie o malattie legate al cibo.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.