Sei sicuro di lavare le mele in maniera corretta, eliminando del tutto i pesticidi?

I pesticidi sono largamente utilizzati in agricoltura per uccidere insetti, funghi e altri parassiti. Questi prodotti chimici possono infettare però anche gli essere umani.

Sei sicuro di lavare le mele in maniera corretta, eliminando del tutto i pesticidi?

Conoscere il modo corretto per lavare la frutta e la verdura garantendo la totale eliminazione di pesticidi dovrebbe essere alla base della salvaguardia della salute in casa. Un semplice gesto, come quello di non lavare correttamente gli ortaggi potrebbe risultare con il tempo un fattore di rischio per a nostra salute.

Anche tu hai l’abitudine di sciacquare una mela in maniera veloce sotto il rubinetto prima di addentarla? Sei convinto che in questa maniera non è affatto possibile eliminare i residui dei prodotti chimici e pesticidi con cui è stata trattata? Vediamo, quindi, qual’è il modo più sicuro e salutare per lavare le mele in maniera corretta.

Sei sicuro di lavare le mele in maniera corretta, eliminando del tutto i pesticidi?
Sembra ormai scontato saper lavare la frutta, ma non è così, i pesticidi usati durante la propria crescita non sempre vanno via con l’acqua. (http://www.soluzionedieta.it)

Sei sicuro di lavare le mele in maniera corretta, eliminando del tutto i pesticidi?

Nel settore dell’agricoltura, l’utilizzo di sostanze chimiche e di pesticidi è al’ordine del giorno. Per questo motivo, è necessario lavare accuratamente frutta e verdura prima di mangiarla. Di sicuro, il modo migliore per eliminare questi residui non è utilizzando semplicemente acqua corrente. C’è anche chi utilizza l’apposita candeggina, utile ad eliminare batteri e sporcizia, ma non a rimuovere i pesticidi.

Alcuni ricercatori dell’Università del Massachussets hanno svolto un esperimento, mettendo a confronto i risultati di tre metodi di lavaggio. Utilizzando delle mele contenenti il fungicida Tiabendazolo e l’insetticida Fosmet, sono state messe a mollo in tre diverse maniere: in candeggina, in acqua ed infine con acqua e bicarbonato.

Il risultato è stato chiaro: la soluzione di bicarbonato di sodio è stata quella che ha eliminato più efficacemente i pesticidi. Quindi, per poter consumare in maniera sicura una mela, è necessario tenerla in ammollo per 15 minuti in una ciotola con acqua e un cucchiaio di bicarbonato.

Sei sicuro di lavare le mele in maniera corretta, eliminando del tutto i pesticidi?
Dopo una decina di minuti il bicarbonato avrà agito correttamente e si potrà procedere risciacquando la frutta e la verdura, ormai perfettamente pulita. (http://www.sanomangiare.it)

E sotto la buccia?

C’è chi sostiene che, anche se le tracce di pesticidi non si trovano più sulla buccia, non è detto che non siano presenti nel frutto. Nel test sopracitato, è emerso anche che il 20% delle mele che erano state tenute a contatto con fungicidi e pesticidi per 24 ore, risultava la presenza di tali sostanze sotto la buccia. Ed anche a seguito del lavaggio sono rimaste li.

Quindi, è vero che lavare frutta e verdura in ammollo con acqua e bicarbonato deve essere una pratica comune in ogni casa, ma per i più scrupolosi, la soluzione per essere totalmente sicuri è quella di sbucciare la mela prima di addentarla.

Si consiglia comunque di preferire frutta e verdura proveniente da agricoltura biologica.

Potrebbe interessarti anche: