Dieta Atkins: scopri i principi e i risultati di questa dieta brucia grassi

Dopo aver raccolto consensi e molte critiche negli Stati Uniti, la dieta Atkins è arrivata di recente anche in Europa e in Italia. E’ una dieta particolare, che va contro ai principi della dieta mediterranea, seppur funziona. Scopri i pro ed i contro di questa dieta brucia grassi

Dieta Atkins: scopri i principi e i risultati di questa dieta tanto criticata

Se sei fedele alla nostra dieta mediterranea, conosciuta in tutto il mondo per i suoi molteplici benefici per la nostra salute, probabilmente non sarai neanche curioso di provare la dieta Atkins! Si tratta di una dieta a basso contenuto glucidico, che punta a soddisfare le richieste energetiche soprattutto attraverso grassi e proteine.

La dieta Atkins è simile alla dieta metabolica e punta a mantenere costanti i livelli di insulina, trasformando l’organismo in una vera e propria “macchina brucia grassi”. Il motivo è questo: vista la limitata assunzione di carboidrati, la dieta Atkins costringe l’organismo ad utilizzare i lipidi e le proteine come fonte di energia alternativa.

dieta atkins
Dieta Atkins: scopri i principi e i risultati di questa dieta tanto criticata (dilei.it)

Le fasi della dieta Atkins

La dieta Atkins è suddiviso in 4 fasi differenti:

  • Induzione o  Fase 1: la prima fase che dura due settimane prevede di mangiare massimo 20 g di carboidrati al giorno. Inoltre, cibo ad alto contenuto proteico e di grassi, aggiungendo verdure a foglia verde. Già con la prima fase si inizia a perdere peso.
  • Bilanciamento o fase 2: aggiungere molto lentamente le noci, verdure a basso ocntenuto di carboidrati e piccola quantità di frutta.
  • Rifinitura o fase 3: quando si è vicini all’obiettivo della perdita di peso, iniziare ad aggiungere carboidrati alla dieta, fino a quando la perdita di peso rallenta.
  • Mantenimento o fase 4: E’ possibile mangiare tutti i carboidrati sani che il vostro corpo può tollerare, senza riprendere peso.

Gli alimenti ammessi e quelli da evitare

Nella dieta Atkins, gli alimenti che si possono mangiare sono: carne, pesce, verdure a basso contenuto di carboidrati, grassi saturi, noci e semi, grassi sani, formaggi, cioccolato fondente.

Gli alimenti che invece bisogna evitare sono: zucchero, cereali, oli vegetali, frutta e verdura ad alto contenuto di carboidrati (carote, rape, banane, mele…), amidi e legumi.

Vantaggi della dieta Atkinscarne

Questa strategia favorisce quindi un rapido dimagrimento perché:

  •  aumenta il senso di sazietà con conseguente riduzione spontanea dell’ingestione di cibo,
  • l’elevato apporto proteico giornaliero accresce il dispendio energetico,
  • stimola la produzione di ormoni anabolici che, abbinati ad un’attività fisica, favorisce l’aumento di massa muscolare e, di conseguenza, innalzano il metabolismo basale.

Quali sono i rischi della dieta Atkins?

Il nostro organismo ha bisogno di almeno 120 g di glucosio per garantire il corretto funzionamento del sistema nervoso centrale. Secondo i canoni della dieta Atkins, già dopo un paio di giorni e riserve glucidiche dell’organismo si esauriscono. Bruciando prioritariamente grassi il nostro corpo è costretto a produrre corpi chetonici, vista l’impossibilità del cervello di utilizzare grassi a scopo energetico. Queste sostanze abbassano il pH ematico e sono responsabili di sintomi come nausea, cefalea e affaticamento. Per non escludere poi costipazione, osteoporosi, insonnia, ipercolesterolemia, tumori al colon e malattie cardio-vascolari.

E’ vero, la dieta Atkins permette di perdere peso molto rapidamente, ma sottopone l’organismo a un’inutile stress. Se siete curiosi di provarla fate pure, ma ricordate che gli stessi effetti positivi in termini di dimagrimento si possono ottenere anche con regimi dietetici più salutari!

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV: