Questa settimana parliamo di:

Consigli e curiosità Hai bisogno di coloranti alimentari per le tue ricette? Preparali in casa!

Hai bisogno di coloranti alimentari per le tue ricette? Preparali in casa!

Autore del contenuto

[GTranslate]

Tante sono le ricette che prevedono l’utilizzo di coloranti alimentari. Per quanto siano garantiti, spesso possono destare sospetti, soprattutto quando a mangiare è un bambino. Come risolvere il problema? Semplice: hai bisogno di coloranti alimentari per le tue ricette? Preparali in casa!

Come ottenere i colori naturali?

Coloranti naturali
Coloranti naturali fai da te (foto by pixabay)

Per realizzare dei coloranti alimentari fatti in casa, prima di tutto, dobbiamo essere in grado di estrarre il colore dalla giusta fonte. Per ottenere il colore, quindi, possiamo utilizzare 3 metodi. Il primo metodo è sicuramente il più antico, utilizzato in passato per realizzare anche i coloranti per le pitture. Gli altri, un po’ più moderni sono assai efficaci e veloci. Scegli quello che preferisci e realizza il tuo colorante alimentare.

Coloranti alimentari: una soluzione secolare, l’essiccazione

Il primo metodo proposto è, sicuramente, anche il più antico si tratta dell’essiccazione. In questo caso bisogna far essiccare l’ortaggio la verdura, per disidratazione. Quindi tagliate a fettine l’alimento e fatelo essiccare utilizzando un essiccatore o disponendoli su una teglia in forno a 150 gradi per diverse ore fino a quando non risultino perfettamente asciutti. Una volta secchi possiamo prendere l’alimento e tritarlo in un macina caffè o nel frullatore, riducendolo in polvere.

Coloranti alimentari fai da te: la macerazione

Un’altra soluzione assai efficace ed anche in questo caso che ci proviene dal passato è la macerazione. Questo metodo prevede, quindi, la macerazione dell’ortaggio in un liquido (acqua, Alcool alimentare o olio vegetale). La scelta del liquido da utilizzare, deve essere presa a seconda della consistenza che si vuole dare al colorante. N.B.: se scegliete di utilizzare l’alcool alimentare per realizzare il colorante, una volta ottenuto il colore bisogna mettere il composto sul fuoco per fare evaporare tutto l’alcool.

Coloranti alimentari: una soluzione veloce

Il terzo metodo è abbastanza semplice e veloce. Tagliate a pezzi ortaggi o frutta, riponeteli in un mixer frullando fino ad ottenere un succo o una polpa. Oppure, ove possibile, potete utilizzare un mortaio e schiacciate fino ad ottenere il medesimo risultato. Volendo rendere il colorante più solido aggiungete al preparato un pizzico di farina o amido di mais, fino ad ottenere la consistenza desiderata.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.