Questa settimana parliamo di:

Consigli e curiosità Curiosità L'olio di cocco è davvero un superfood? La verità su questo alimento...

L’olio di cocco è davvero un superfood? La verità su questo alimento definito “puro veleno”

Autore del contenuto

[GTranslate]

L’olio di cocco è davvero un superfood? Una professoressa di Harvard lo ha addirittura chiamato “puro veleno”!

L’olio di cocco fa bene o fa male?

La reputazione dell’olio di cocco come superfood è andata in rovina dopo una conferenza tenutasi in Germania il mese scorso. Il video della conferenza è diventato virale su YouTube dopo che una professoressa di Harvard lo ha definito “puro veleno”.

Karin Michels è direttrice dell’Istituto per la prevenzione e l’epidemiologia dei tumori all’Università di Friburgo e professoressa del dipartimento di epidemiologia presso la scuola di salute pubblica di Harvard TH Chan. Per la sua conferenza, la ricercatrice ha parlato a lungo dei molti miti sulla salute che riguardano l’olio di cocco ed ha affermato che non è affatto salutare. La professoressa ha sostenuto che questo alimento è pieno zeppo di grassi saturi, è “uno dei cibi peggiori che si possa mangiare”.

Olio di cocco
Olio di cocco (monicore by pixabay.com)

È vero che l’olio di cocco ha molte qualità che lo fanno sembrare a prima vista un alimento sano. E’ ricco di acido laurico, un acido grasso che il corpo elabora in modo leggermente diverso rispetto ad altri grassi saturi. L’acido laurico è ciò che aiuta l’olio di cocco ad aumentare il colesterolo buono HDL più di quanto facciano gli altri grassi. Tuttavia, non ci sono prove che suggeriscono che questo alimento riduce il rischio di malattie cardiache, al contrario, può contribuire alla malattia cardiaca dato il suo contenuto di grassi saturi.

In una rassegna del 2016 di 21 studi che hanno esaminato gli effetti dell’olio di cocco, gli autori hanno concluso che aumentava i livelli di colesterolo totale, HDL e LDL rispetto ai grassi insaturi (cioè olio d’oliva), sebbene non tanto quanto il burro.

Secondo Michels, è più pericoloso del lardo perché contiene quasi esclusivamente acidi grassi saturi, il tipo che può ostruire le arterie coronarie.

Leggi anche: Benefici e controindicazioni delle ciliegie, un frutto ricco di proprietà!

È vero che l’olio di cocco è ricco di trigliceridi a catena media (MCT), ovvero il tipo più sano di grassi saturi. Tuttavia, la maggior parte dell’olio disponibile in commercio ha un contenuto di MCT del 13-14%, il che significa che dovresti mangiare 150 grammi o 10 cucchiai di olio di cocco al giorno per ottenere i benefici. Ma è da sapere che ogni cucchiaio fornisce 130 calorie e i suoi benefici possono essere superati dagli effetti negativi dell’assunzione di così tanto grasso saturo.

Consumare un po’ di olio di cocco di certo non ucciderà nessuno, ma la ricercatrice ha voluto sottolineare che non è il superfood che tutti credono e che la fama che circonda questo alimento spesso deriva da affermazioni esagerate.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.