Questa settimana parliamo di:

Consigli e curiosità Pasta al finocchietto selvatico: sei sicuro di saperla preparare bene?

Pasta al finocchietto selvatico: sei sicuro di saperla preparare bene?

Autore del contenuto

Un piatto tipico della tradizione dell’Italia meridionale, semplice ma ottimo da gustare. Pasta al finocchietto selvatico: sei sicuro di saperla preparare bene?

Cosa occorre per la pasta al finocchietto selvatico?

Pasta al finocchietto selvatico
Pasta al finocchietto selvatico (foto by pixabay)

La pasta al finocchietto selvatico è una ricetta tipica dell’Italia del sud. Nata prima in Sicilia ed esportata poi in Calabria, con i decenni questo piatto si è diffuso sulle tavole dell’intero Paese.

Gli ingredienti per preparare la pasta al finocchietto selvatico sono:

  • Un mazzetto di finocchietto selvatico
  • Una cipolla
  • Acciughe sott’olio q.b.
  • Passata di pomodoro q.b.
  • 2 cucchiai di pinoli tostati
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Zucchero q.b.
  • Pangrattato q.b.

Come si prepara la pasta al finocchietto selvatico?

  1. Pulite e lavate il finocchietto selvatico
  2. Fate bollire in acqua salata per 5 minuti circa
  3. Una volta scolato tagliate il finocchietto selvatico a pezzetti (tenete da parte l’acqua di cottura che dovrete riutilizzare per cucinare la pasta)
  4. Nel frattempo, preparate il soffritto come di consueto: tritate la cipolla e mettetela in una padella con dell’olio d’oliva
  5. lasciate che la cipolla soffrigga a fiamma bassa per almeno cinque minuti
  6. Aggiungete le acciughe sott’olio e fatele sciogliere ben bene
  7. Per ultimo aggiungete la passata di pomodoro, un cucchiaino di zucchero e un pizzico di sale
  8. Aggiungete un mestolo di acqua di cottura del finocchietto di tanto in tanto
  9. Fate cucinare per 30 minuti a fiamma media e coprite la padella
  10. In un altro piccolo pentolino, preparate il pangrattato tostato: versate un filo d’olio e 3 cucchiai di pangrattato e fate dorare completamente
  11. Intanto aggiungete il finocchietto al sugo
  12. Lasciatelo cuocere per altri trenta minuti, allungandolo di tanto in tanto con l’acqua di bollitura del finocchietto
  13. Mettete il finocchietto precedentemente cotto nel sugo
  14. Quando il sugo sarà pronto appuntino, mettetene qualche cucchiaio in una padella in cui farete saltare la pasta
  15. Aggiungete i pinoli, dopo averli fatti tostare completamente in un padellino
  16. Cucinate la pasta direttamente nell’acqua di cottura del finocchio selvatico
  17. Quando la pasta sarà pronta fatela saltare in padella con il condimento preparato ed aggiungetene altro all’occorrenza
  18. Ultimate il piatto con un filo d’olio





Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.