English EN Italiano IT

Questa settimana parliamo di:

Alta Marea Primavera! Tempo di asparagi e sapori dell’orto

Primavera! Tempo di asparagi e sapori dell’orto

Autore del contenuto

English EN Italiano IT

IL 26 maggio, Terra e Luna sono state al  perigeo cioè al minimo della loro distanza e noi piccoli uomini sbalestrati dagli ultimi e pesanti avvenimenti, abbiamo volto il naso verso il cielo , aspettando ancora una volta il miracolo della vita. Tanti sono stati gli appellativi dati a questa luna: Superluna dei fiori, è stata spesso definita, perché l’abbiamo ammirata nel pieno della primavera, più grande e brillante che in qualsiasi altro plenilunio. Quest’anno, proprio quest’anno che vorremmo tutti dimenticare, il fenomeno si è verificato per ben tre volte. Questa nostra luna, chiamata anche Superluna di sangue, si è colorata di rosso lasciandoci a bocca aperta di fronte a tanta meraviglia del Creato.

Il nostro mondo è sempre capace di meravigliarci!

Le stagioni, i fiori, i frutti, tutta la natura è un susseguirsi di spettacoli. Non bisogna andare molto lontano per cercare, bisogna solo aguzzare la vista ed aprire il cuore.

La primavera è, di per sé, una stagione meravigliosa, si rinnova il ciclo della vita e chi, come me, ha la fortuna di possedere un piccolo, piccolissimo orto partecipa emotivamente, giorno dopo giorno a questo miracolo.

E’ tempo di asparagi, che fiore meraviglioso e a quante ricette si presta!

La mia amica Luciana ed io ne abbiamo creata una che ha avuto molto successo tra i nostri amici e che voglio condividere.

Tagliolini o bavette agli asparagi a nostro modo

  • 1 mazzo di asparagi
  • 1 mazzetto di cipolline fresche
  • 1 aglio
  • 1 hg di pancetta
  • Un niente di peperoncino piccante
  • Bavette o tagliolini a piacere
  • Parmigiano q.b.
  • Pecorino q.b.
  • Olio
  • Burro

Pulire ben bene gli asparagi, togliere e buttare via un’abbondante  parte finale dell’asparago, pulire la parte rimanente con il pelapatate per togliere la parte esterna più coriacea e lasciare le punte e la parte più tenera, mentre il resto del germoglio deve essere tagliato a rondelle di piccole dimensioni.

In una padella dal fondo profondo mettere l’olio e abbondanti cipolline fresche tagliate finemente, fare appassire e aggiungere le rondelle degli asparagi. Girare, salare e, una volta ben cotte, lasciare da una parte.

 In un’altra padella mettere l’olio, l’aglio (che va tolto appena dorato), il peperoncino e le cimette degli asparagi, salare un po’, eventualmente aggiungere un po’ di acqua di cottura della pasta, finché non sono cotte ma non troppo.

In un’altra padella mettere senza olio la pancetta a pezzetti e finchè non è croccante.

Nel frattempo si cuoce la pasta, si scola, ancora al dente e si mette nella padella delle cipolle. Si aggiunge del burro, qualche cucchiaiata di parmigiano e di pecorino, le cimette di asparagi, se necessario ancora dell’acqua di cottura per renderle cremose e… poco prima di portarle a tavola mettere la pancetta croccante.

Leggi anche
Mazzancolle di Sicilia alla…. Greca!






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.