Se è verde non lo mangio! Piccoli trucchi per aiutare i bambini a mangiare verdura e frutta

Le verdure sono alimenti fondamentali per il nostro organismo, ma quando si è bambini, il verde nel piatto non è un colore che attrae moltissimo. Se è verde non lo mangio! Piccoli trucchi per aiutare i bambini a mangiare verdura e frutta.

Verdura e frutta: cibi base per una sana alimentazione

verdure
Come far mangiare le verdure ai bambini (foto by pixabay)

La frutta e la verdura sono cibi alla base di una corretta e sana alimentazione. Attraverso di essi, infatti, il nostro organismo riesce ad assumere le vitamine e le proprietà di cui ha bisogno. Per questo motivo, sia i grandi che i piccini, dovrebbero assumere giornalmente almeno 5 porzioni di frutta e verdura. Nello specifico 3 porzioni di verdura e 2 di frutta per un totale di 5 pasti (3 basilari e completi e 2 spuntini), come dovrebbe essere regolarmente.

Questo concetto, però, soprattutto per quanto riguarda i bambini, non è semplice da mettere in pratica. Per poter raggirare il problema, quindi, ogni genitore inventa qalche strategia, o a volte rinuncia direttamente, non curante di poter causare danni al corretto funzionamento dell’organismo del piccolo. Ecco quindi alcune strategie per aiutare i bambini ad avvicinarsi a questi alimenti.

Verdura e frutta: come introdurli in modo divertente nella vita del bambino

Spesso i bambini sono riluttanti nel mangiare ciò che è frutta e verdura, ma con qualche strategia possiamo proporre questi alimenti in modo divertente e costruttivo. Prima di tutto, partendo dallo svezzamento occorre introdurre tutte le verdure, una per volta. Anche nel caso di vegetali dai sapori più forti e particolari (come ad esempio i cavoli), se al primo tentativo sembrerebbe che il piccoli li rifiuti, sarebbe opportuno ritentare dopo qualche mese, senza demordere. Il gusto dei bambini cambia crescendo e prendendo confidenza con il cibo.

Per rendere tutto più divertente ed interessante, potreste portare il bambino in campagna. Vedere con i propri occhi il processo di coltivazione delle verdure e la loro ciclicità li farà avvicinare a questi alimenti. Così come potrebbe essere utile creare un piccolo orto in casa (basta anche un solo vaso con gli odori). Mangiare ciò che è stato coltivato da loro stessi è ancor più interessante.

Verdura e frutta: dal piatto unico e fantasioso ai frullati e smoothie

A volte l’astensione al mangiare le verdure e la frutta, potrebbe essere data dalla loro visione e consistenza. Quindi, potrebbe essere utile trovare una soluzione per modificarne al presentazione.

Prima di tutto, potrebbe essere interessante e più gradito un piatto unico, in cui si mescolano carboidrati e verdure. Ad esempio un bel piatto di pasta condito con una crema alle verdure. Questa soluzione può essere utilizzata anche con le insalate di cereali. Ad esempio, infatti si potrebbe preparare un piatto a base di farro e verdure in cui i colori ne fanno da padrone incuriosendo il bambino.

Anche i frullati, le centrifughe e gli smoothie possono essere delle soluzioni alternative. Soprattutto quando si tratta degli spuntini. Alcune verdure ed alcuni frutti si prestano bene alla preparazione di queste ricette. Ad esempio le carote, i finocchi, la mela e l’uva, sono alimenti che potrebbero essere assai interessanti per gli spuntini.

 

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV: