English EN Italiano IT

Questa settimana parliamo di:

Pecora Nera Abbiamo scelto 3 enoteche a Milano

Abbiamo scelto 3 enoteche a Milano

Autore del contenuto

English EN Italiano IT

L’emergenza Covid-19 (Coronavirus) e le misure doverose messe in atto dal Governo hanno stravolto il nostro stile di vita imponendoci una quarantena forzata. Tante cose che davamo per scontate come la libertà di movimento, di aggregazione, di divertirci in compagnia non lo sono più e questo ha un impatto sociale ed economico notevole.

Restringendo l’analisi al settore di nostra competenza, l’impatto per le attività commerciali è stato e sarà devastante. Ristoranti, bar, pub e in generale tutti i luoghi di somministrazione sono chiusi per decreto e ad oggi è difficile prevedere una data di riapertura. Oltre agli esercenti direttamente coinvolti (i più colpiti) c’è tutto l’indotto, basti pensare ai fornitori che hanno visto azzerarsi (o quasi) quella parte di fatturato generato dalla ristorazione, che sta cercando di riorganizzarsi con il delivery, fra mille problemi burocratici e con un ritorno comunque infinitesimale rispetto all’attività precoronavirus. Un vero disastro!

Al momento, per aiutare ristoratori e titolari di bar come consumatori possiamo fare ben poco, ma diverso è il discorso per le botteghe del gusto. Chi ci segue sa che siamo da sempre sostenitori di questo comparto sia perché riteniamo che le vere eccellenze dell’agroalimentare trovino naturale vetrina nei negozi di quartiere, sia per la funzione sociale che svolgono tali presidi dando vitalità a vie e piazze messe a dura prova dalle cattedrali del consumo. In questo momento fare la spesa in bottega invece che al supermercato è un comportamento che ha una valenza etica perché nell’immediato sostiene gli esercenti e le loro famiglie e in prospettiva, scongiurandone la chiusura, darà vitalità alla città. Da qui la scelta di lanciare l’hashtag #facciospesainbottega e rendere fruibile gratuitamente la sezione dedicata alle botteghe del gusto delle nostre guide su Roma, Milano e Torino.

Non abbiamo fatto una selezione, quindi diversi negozi saranno chiusi in quanto appartenenti a categorie per le quali il decreto prevede la chiusura: per questo l’invito è di chiamare per accertarsi sull’apertura e sui nuovi orari (molti li hanno cambiati), verificando pure se hanno attivato il servizio di consegna a domicilio. Speriamo in questo modo di dare un piccolo contributo ripromettendoci di essere protagonisti quando si tornerà a una vita “normale”, ben consapevoli che nulla sarà più come prima e che ci troveremo a raccontarvi e a “guidarvi” in uno scenario completamente diverso e non necessariamente peggiore. Ce la faremo! 

Simone Cargiani, Fernanda D’Arienzo e gli ispettori de La Pecora Nera Editor

3 enoteche a Milano

A&Co.

  • Via Piero Capponi, 5 (Wagner)
  •  Tel. 02/92869500
  • Chiuso: Domenica; Lunedì mattina
  • www.aandco.it
  • Altre sedi: Corso di Porta Nuova, 36 Tel. 02/83555888 

Due punti vendita a Milano ma un unico obiettivo: far sentire sia il neofita che l’appassionato a proprio agio tra bottiglie di vino, liquori e Champagne, accompagnandolo nella scelta e sorprendendolo nella proposta. Noi abbiamo visitato l’enoteca in zona Wagner, un ambiente piccolo ma accogliente con personale gentile e appassionato, dove gli scaffali di destra propongono principalmente rossi e distillati internazionali, come whisky, rum, gin, Porto, vodka, mentre quelli di sinistra i bianchi e le bollicine. Le etichette, sia italiane che straniere, sono state selezionate per offrire alcuni nomi noti, ma anche per proporre e far conoscere piccole e piccolissime realtà. La ricerca e la divulgazione sono due elementi importante per la filosofia di A&Co., dove regolarmente vengono organizzati incontri di degustazione con il produttore e corsi di avvicinamento al vino.

Bottega dell’ Arte del Vino

  • Via Gustavo Fara, 25 (Stazione Centrale)
  •  Tel. 02/6697596
  • Chiuso: Domenica
  • www.arte-del-vino.it

Una piccola vetrina si affaccia su Via Fara con un tendone rosso e un’insegna semplice. Una volta entrati ci si accorge che lo spazio non è poi così piccolo e che le due sale, di cui una sopraelevata, ha una bella offerta di etichette. L’arredamento è sobrio, ma adatto a dare risalto alle bottiglie, disposte ordinatamente sugli scaffali e suddivise per regione o zona di provenienza: Lazio, Oltrepò Pavese, Valtellina, Trentino, Marche, per fare qualche esempio. Non mancano marchi internazionali di superalcolici e di birre artigianali. Alcune bottiglie sono già disposte nel frigorifero all’ingresso, pronte per essere stappate per chi desidera un calice fresco di bianco o di bollicine, mentre nella scaffalatura a destra ci sono specialità alimentari selezionate, come pasta, olio extravergine d’oliva, biscotti, tartufini di cioccolato, ecc. Possono essere abbinati al vino in una confezione regalo o in un cesto natalizio. Il personale è appassionato e qualificato ed è disponibile a organizzare degustazioni, serate tematiche e corsi. 

Cantine a Milano

  • Via Bergamo, 8 (Porta Romana) 
  • Tel. 02/45545389
  • Chiuso: Domenica
  • www.mi-cant.com

Piccola enoteca di quartiere che vuole riproporre in centro a Milano l’esperienza di una cantina, nel modo di raccontare e nel prezzo. L’ambiente è ordinato, con gli scaffali in legno chiaro e la vetrina semplice. La forza di questa enoteca non è nel numero di referenze ma nella selezione attenta, fatta personalmente dai titolari che visitano periodicamente i piccoli produttori. Troverete vini dalle principali zone vinicole le enoteche la spesa di qualità 7 / italiane e una quindicina di etichette francesi, in particolare della regione della Champagne. Tra le varie bottiglie hanno anche una linea di vini a marchio proprio. La parete in fondo è riservata alle grappe e ai distillati internazionali, con alcune referenze classiche e qualche chicca. Non manca qualche birra artigianale. Nel soppalco sono sistemate alcune specialità gastronomiche, magari da abbinare a una bottiglia per una confezione regalo.

Leggi anche:






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.