Hai mai sentito parlare di aneto? Si tratta di una spezia utilizzata per insaporire le pietanze e vanta di molte proprietà benefiche per il nostro organismo. Scopriamole insieme.

Aneto, la pianta aromatica che aiuta a digerire

L’aneto è un’erba aromatica usata in cucina principalmente per insaporire le pietanze. Il suo nome scientifico Anethum graveolens deriva dai termini latini “anethum”, che tradotto vuol dire “tiene lontano i malanni” e “grave olens” che significa “odore pesante”, ad indicare l’aroma forte e pungente emanato da questa piantina.

I semi freschi, una volta essiccati, diventano molto aromatici. La pianta somiglia molto a quella del finocchio selvatico, con piccoli fiori gialli a cinque petali, foglie molto sottili verdi/blu e semi allungati marroni/verdi, con striature più chiare. La pianta, rara in Italia, fiorisce tra giugno e luglio.

aneto
L’aneto, il rimedio naturale nell’antichità (pixabay.com by jyliagorbacheva)

L’aneto, il rimedio naturale nell’antichità

Originario dell’India, l’aneto veniva utilizzato giù nell’antichità nella medicina popolare, come rimedio naturale per vari disturbi, soprattutto come digestivo e antispasmodico. Ma anche per contrastare l’alito cattivo masticando i semi. Gli antichi Greci lo usavano come sedativo per gli attacchi di epilessia. Gli antichi romani usavano l’aneto per insaporire varie pietanze, ne facevano un largo uso soprattutto i gladiatori perché ritenevano che potenziasse la forza muscolare tanto che, oltre a consumare i semi, si adornavano il capo con la pianta. Mentre gli antichi Egizi ne conoscevano le proprietà calmanti e sedative. Nel Medioevo, veniva utilizzato per curare disturbi dello stomaco ed insonnia.

I principi attivi dell’aneto

E’ composto dall’86% di acqua, 7,2% di carboidrati, 3,4% di proteine, 2,1% di fibre, e 1,2% di grassi. Contiene sali minerali (calcio, sodio, fosforo, magnesio, ferro, potasio, zinco, manganese e rame). Vitamine (A, gruppo B, C). Aminoacidi (arginina, fenilalanina, metionina, prolina, serina, valina, triptofano, alanina, glicina, cistina, lisina, leucina, tirosina, acido aspartico e acido glutammico.

Benefici e proprietà dell’aneto

Dell’aneto si utilizzano sia le foglie (fresche o secche), sia i semi (solo se essiccati, poiché freschi non hanno un buon odore). E’ un toccasana per l’apparato gasto-intestinale. Questa spezia vanta proprietà carminative, contrasta il gonfiore e combatte la ritenzione idrica. Ha uno spiccato potere digestivo, dato che stimola la produzione di bile e succhi gastrici, favorendo la digestione. Come antiacido in caso di bruciori di stomaco oltre che favorire la peristalsi intestinale. Consumata la sera, aiuta a conciliare il sonno e dona una sensazione di rilassamento.

Ha inoltre importanti effetti depurativi e diuretici, aiutando a smaltire le scorie dovute all’accumulo di liquidi, causato dalla ritenzione idrica, utile quindi anche a contrastare la cellulite. Può essere consumato anche nell’ambito di una dieta dimagrante.

L’aneto, poi è considerato un antinfiammatorio naturale, utile a contrastare anche malattie come l’artrite reumatoide. Il potere antiossidante di alcune sostanze in esso contenute, contrasta l’effetto nocivo dei radicali liberi e potenzia il sistema immunitario, oltre che conferirgli virtù antitumorali.

Utile a lenire i dolori mestruali e i sintomi della menopausa, grazie alla presenza di fitoestrogeni. Masticare una manciata di semi di aneto rinfresca l’alito e disinfetta le gengive, evitando il proliferare di batteri.

Il consumo di aneto non presenta particolari controindicazioni, ma è sempre meglio confrontarsi con un esperto.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una (scegli l'importo)
carte paypal



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV: