Questa settimana parliamo di:

Susy & Giuly Carciofi alla romana

Carciofi alla romana

Autore del contenuto

Cucinare le cose semplici è sempre la missione più difficile in cucina. Questa settimana vogliamo insegnarvi a esaltare il sapore dei carciofi! Romaneschi mi raccomando, altrimenti perderete in partenza! Forse la parte più complicata della ricetta dei carciofi alla romana è proprio la prima, ovvero la pulizia del carciofo.

Potreste imparare consultando anche tanti tutorial online, diversamente potrete chiedere direttamente al fruttivendolo di farlo per voi. Mi raccomando ditegli di pulire il gambo ma di non staccarlo e lasciarlo il più lungo possibile.

carciofo
Carciofo

Prendete dunque la vostra pentola, versateci dell’olio EVO, due spicchi d’aglio e del prezzemolo e un pizzico di sale, adagiateci i carciofi a testa in giù e copriteli con un bicchiere di acqua e ancora un pizzico di sale.

Olio
Olio

La foto dell’olio è per tutti quelli che già staranno pensando: “Sì ma quanto olio?!?”

Potete sostituire il prezzemolo con la mentuccia romana, “de gustibus non disputandum est”. Mettete quindi il coperchio, accendete la fiamma al massimo e abbassatela solo quando l’olio e l’acqua avranno raggiunto una temperatura molto elevata. Una volta a fiamma bassa, lasciate cuocere per circa 15/20 minuti. 

Quando la forchetta riuscirà ad entrare nel gambo del carciofo, togliete il coperchio e lasciate che olio e acqua evaporino in modo da far rimanere sul fondo della pentola meno condimento possibile.

A quel punto potete spegnere la fiamma e degustate!

carciofi
carciofi

Piccola raccomandazione prima che vi mettiate all’opera: i carciofi nella pentola devono stare molto stretti.

Diversamente, per riempire gli spazi vuoti, tagliate delle patate a dadi e inseritele.

Buon appetito!

Leggi anche
Torta al cioccolato con marmellata di arance amare (senza burro)
Pasta con le zucchine a modo nostro






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.