Questa settimana parliamo di:

Consigli e curiosità Dieta fruttariana, depura il tuo organismo dalle abbuffate estive

Dieta fruttariana, depura il tuo organismo dalle abbuffate estive

Autore del contenuto

Di rientro dalle vacanze depura il tuo organismo con la dieta fruttariana!

Avete mai sentito parlare della dieta fruttariana? Si tratta di una forma molto rigida di dieta, praticata soprattutto da chi sceglie un regime alimentare vegan, ma non solo. Infatti, una settimana di dieta fruttariana è ideale per purificare il proprio organismo dalle abbuffate estive. Vediamo in cosa consiste, un esempio di menù tipico di un fruttariano ed i relativi pro e contro.

Depura il tuo organismo dalle abbuffate natalizie con la dieta fruttariana
La dieta fruttariana è una forma di dieta vegana tra le più severe in assoluto. (www.dietagratis.com)

Depura il tuo organismo dalle abbuffate estive con la dieta fruttariana

La dieta fruttariana, genericamente è limitata al consumo di frutta fresca e frutta secca. Vengono totalmente esclusi i prodotti di origine animali e le piante. I fruttariani possono scegliere tra sette gruppi principali di frutti:

  • Frutti acidi: agrumi, ananas, fragole, melograni, kiwi, mirtilli e mele.
  • Frutta a bassa componente acida: mele dolci, ciliegie, lamponi, more, mirtilli, pesche pere, papaya fichi, albicocche e mango.
  • Frutti dolci: banane, uva, meloni e cachi.
  • Noccioline: noci pecan, mandorle, anacardi, noci macadamia, pistacchi, pinoli, nocciole.
  • Semi: girasoli, sesamo, zucca e zucchina.
  • Frutta secca: datteri, fichi, prugne secche e altro.
  • Frutti oleosi: avocado, noci di cocco e olive.

Quali sono i pro ed i contro della dieta fruttariana?

Vantaggi: nella dieta fruttariana è possibile mangiare ogni volta che si ha fame e senza contare le calorie, prestando solamente attenzione al tipo di frutta scelto. La frutta contiene già un’ottima quantità di acqua, quindi, a differenza delle altre diete, non bisogna assumere due litri di acqua al giorno, ma molto meno.

Svantaggi: la dieta fruttariana è assolutamente da evitare quando si parla di bambini. Chi decide di intraprendere tale tipo di dieta, dovrebbe optare per un 50% di dieta fruttariana e un 50% di una dita più classica, così da introdurre i nutrienti necessari al corretto funzionamento dell’organismo. Una dieta fruttariana a lungo termine può causare carenza di calcio, proteine, ferro, zinco, vitamina D, vitamina B e acidi grassi essenziali.

Depura il tuo organismo dalle abbuffate estive con la dieta fruttariana

Come anticipato, la dieta fruttariana è ideale per purificare il nostro organismo al rientro delle vacanze dopo le abbuffate estive. Ecco il menù da seguire:

Prima colazione: Il succo di tre limoni bevuto immediatamente dopo il risveglio con un po’ di uvetta e cinque noci.

Spuntino a metà mattina: mele, ananas, pere, uva, prugne, kiwi in quantità libere.

Pranzo: arance o mandarini, papaya, mango e banane, nelle quantità desiderate.

Metà pomeriggio: mango, prugne, cachi, melograno, pomodoro, sempre della quantità desiderata.

Cena: uva, more e lamponi e frutta secca a piacere.






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.