Ecco a voi un primo piatto tipico pugliese, ottenuto con ingredienti semplici e genuini che, uniti, danno vita ad un piatto dal sapore unico: prepariamo insieme fave secche e cicoria con filetto di tonno rosso.

Fave secche e cicoria con filetto di tonno rosso

Oggi prepariamo insieme un piatto tipico pugliese: fave secche e cicoria, con l’aggiunta di un filetto di tonno rosso.  La cicoria, come tutte le verdure a foglia verde (spinaci, scarola, cime di rapa…) è un prodotto molto radicato nel territorio pugliese e, abbinato con le fave, è un eccezionale primo piatto tipico pugliese. Il tonno deve essere fresco e spesso e tenuto fuori dal frigo per circa dieci minuti prima di essere lavorato.

Vediamo ora come preparare questa ricetta semplice, ma nello stesso tempo bella da vedere e buona da gustare!

Ingredienti:

  • 500 g di tonno,
  • 1 mazzo di cicoria fresca,
  • 250 g di fave reidratate,
  • 1 cipolla,
  • 1 spicchio di aglio,
  • olio  (ad link),
  • sale e pepe q.b.

    fave secche e cicoria
    Fave secche e cicoria con filetto di tonno rosso, ricetta tipica pugliese. (photocredit: alicetv)

Come preparare le fave secche con cicoria e filetto di tonno rosso

Per realizzare questo gustosissimo piatto tipico pugliese, dobbiamo prima di tutto preparare la crema di fave. Prendiamo quindi le fave secche e le mettiamo in acqua fredda per reidratarle. Dopodiché le facciamo bollire per qualche minuto. Tritiamo poi finemente la cipolla e la mettiamo in un pentolino, insieme ad un filo di olio, lasciandola rosolare prima di aggiungere le fave, un pizzico di sale e di pepe. Ricordiamo che il pepe è un esaltatore di sapidità, quindi, se ne mettiamo abbondante, donerà al piatto un sapore più intenso. Lasciare rosolare il tutto per qualche secondo, dopodiché aggiungiamo un po’ di acqua fino a coprire le fave e lasciamo cuocere.

Nel frattempo, arroventiamo due padelle antiaderenti, una piccola per il tonno ed una più grande per la cicoria. Quando la padella è ben calda, aggiungiamo la cicoria con un pizzico di sale e la lasciamo appassire per qualche minuto. Prendiamo poi il tonno, lo ungiamo leggermente su entrambe i lati, lo condiamo con il sale e il pepe e lo mettiamo in cottura. La parte esterna deve risultare dorata e croccante, mentre la parte interna deve restare cruda. Quindi, lo giriamo dopo un paio di minuti, lo lasciamo cuocere sull’altro lato per altri 2-3 minuti, dopodiché possiamo spegnere il fuoco sia del tonno che della cicoria.

A questo punto possiamo frullare le fave, lasciandole leggermente brodose, per ottenere la crema che dovrà avere la consistenza simile a quella del purè. Dopo aver frullato le fave ed aver ottenuto la salsa dalla consistenza perfetta, iniziamo ad impiattare la nostra ricetta.

Prendiamo quindi un piatto e versiamo sul fondo la purea di fave, mettiamo poi la cicoria sul purè di fave ed infine il tonno, tagliato e strisce ed adagiato a fianco. Ecco così realizzato un piatto davvero semplice ma nello stesso tempo bello da vedere e squisito da mangiare.

Se vuoi scoprire ulteriori dettagli per la preparazione di questa ricetta tipica pugliese: fave secche e cicoria con filetto di tonno rosso, guarda il video che ti proponiamo, in collaborazione con AliceTv.


Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV: