La dieta del riso integrale, 3 kg in 12 giorni per tornare in forma

dieta del riso integrale
La dieta del riso integrale (pixabay.com)

La dieta del riso integrale accorre in aiuto di quelle persone divorate dai sensi di colpa per aver divorato, a loro volta, ogni ben di Dio durante le feste. Questo regime alimentare permette di perdere fino a 3 chili in 12 giorni seguendo un menù a base di riso integrale.

La dieta del riso integrale per dimagrire velocemente

La dieta del riso integrale si basa sulle numerose qualità possedute da questo cereale ricco di proprietà e povero di calorie, circa 330 calorie per 100 grammi. Le varietà di riso integrale inoltre permettono di variare il menù, così da non renderlo troppo monotono. Riso nero Venere, riso rosso, riso integrale classico o quello basmati integrale, ci si può divertire con ricette diverse alla scoperta di nuovi ingredienti.

Perché il riso integrale? Perché è ricco di fibre, indicato per chi soffre di stitichezza, sali minerali, vitamine ed è anche facilmente digeribile, fattore non da trascurare. È un alimento disintossicante, adatto per chi deve eliminare le tossine in eccesso. Inoltre il riso integrale, nero o rosso, è perfetto per chi soffre di pressione alta o colesterolo alto, oltre ad essere un ottimo alimento per i celiaci o coloro che vogliono ridurre l’assunzione di glutine.

L’autore di questa dieta è il medico tedesco Walter Kempner che l’ha ideata per i suoi pazienti affetti da grave obesità. Grazie ai suoi risultati è stata apprezzata anche da chi voleva perdere qualche chilo e torna in forma, sfruttando le sue proprietà drenanti.

dieta del riso integrale
La dieta del riso integrale (pixabay.com)

3 chili in 12 giorni… consultare il medico!

Essendo una dieta ipocalorica e poco varia, non deve essere seguita per più di dodici giorni come prevede il programma alimentare. Se protratta per più tempo il corpo andrebbe incontro a carenze significative che potrebbero causare gravi problemi. Come ogni dieta deve infatti avere l’approvazione del medico o di un nutrizionista, è dunque sempre consigliato rivolgersi al proprio medico prima di iniziare qualsiasi programma alimentare, così da essere seguiti e consigliati al meglio. Si raccomanda inoltre di accompagnare la dieta con una regolare attività fisica, evitando allenamenti troppi intensi, e bere almeno due litri di acqua al giorno. Essendo una dieta che mira al dimagrimento veloce si consiglia di continuare un con un periodo di mantenimento per evitare lo spiacevole effetto yo-yo.

Come funziona la dieta del riso integrale per dimagrire?

La dieta del riso si articola in due fasi principali. La prima fase dura 3 giorni e serve a disintossicare e ad eliminare le tossine in eccesso che provocano gonfiore, spossatezza e difficoltà nella digestione. Questa è la parte più dura perché prevede l’assunzione di riso e prodotti a base di cereali, pochissimo olio, e poca frutta e verdura.

La seconda fase è invece di 9 giorni è quella del dimagrimento effettivo in cui si potranno mangiare proteine magre e frutta e verdura in quantità più soddisfacenti.

Dieta del riso: 3 giorni di disintossicazione

Come detto precedentemente i primi 3 giorni di dieta sono i più difficili perché bisogna mangiare non più di 80 grammi di riso integrale durante i pasti principale, alternandolo al massimo con altri tipi di cereali come orzo, segale, miglio e quinoa.
Ecco un esempio di menù dei primi 3 giorni di dieta.

Colazione: crema di riso dolce con miele o frutti rossi.
Pranzo: riso integrale bollito in tanta acqua (lasciando assorbire più acqua possibile al riso) condito con un filo di olio extravergine di oliva e un frutto a fine pasto.
Cena: minestra di riso integrale con verdure miste che dovranno essere lessate separatamente.

9 giorni di dimagrimento veloce

La seconda fase è quella del dimagrimento veloce e prevede 9 giorni di dieta. Vediamo un esempio di menù:

Colazione: 1 bicchiere di latte di riso, 3 gallette di riso, 1 cucchiaino di marmellata bio con frutta al 100%;
Spuntino: un frutto di stagione
Pranzo: 80 grammi di riso integrale bollito con pochissimo sale, o pasta di riso condita con ricotta scremata o parmigiano, con l’aggiunta di verdure bollite. Se non volete mangiare il riso a pranzo, potete sostituirlo gradualmente con del pesce o della carne bianca come il petto di pollo o tacchino, grigliata o cotti al forno senza condimento, accompagnati da verdure o ortaggi;
Spuntino: un frutto
Cena: 60 grammi di riso integrale con dei funghi o con gamberi cotti a vapore o petto di pollo. Da aggiungere poi l’insalata mista poco condita senza sale ed un filo di olio extravergine di oliva, oppure, un piatto di verdure grigliate.

Alimenti vietati

Ovviamente sono vietati alcolici, zuccheri, sale, salumi e insaccati (con l’unica eccezione della bresaola) ed è vietato anche il tonno sott’olio. Per condire le pietanze sono ammessi solo: succo di limone, l’aceto, un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva e mezzo cucchiaino di miele per i dolci.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute sul sito hanno esclusivamente scopo informativo. In nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.


Piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle ed esprimi la tua idea

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here