Le lasagne al forno sono uno dei piatti preferiti da grandi e piccini e rappresenta uno dei comfort food. Ideali da gustare tutto l’anno, ottime da preparare in occasione di ricorrenze speciali per soddisfare il palato di tutti i commensali.

La sua preparazione richiede un po’ di tempo, tanta pazienza, occorrono soprattutto gesti lenti e accurati, ma il risultato finale regala ottime soddisfazioni. L’importante, però, è non commettere questi errori. Vediamo insieme come possiamo preparare delle lasagne al forno perfette.

Lasagne al forno, anche tu commetti questi errori?

Le lasagne al forno sono talmente buone che almeno una volta al mese bisogna prepararle, senza aspettare ricorrenze speciali. In un solo boccone è possibile gustare tutta la bontà della pasta fresca, del ragù e della besciamella, uniti in un solo gusto ricco ed indimenticabile.

lasagne al forno
Lasagna al forno (pixabay.com by Bru-nO )

Attenzione, però, a non cadere in alcuni banali errori nel prepararla:

    • Controllare le lasagne durante tutto il tempo della cottura, per evitare che il calore faccia seccare la pasta, anziché cuocerla solamente. Quindi, innanzitutto è importante coprire bene ogni parte della lasagna con abbondante sugo e, se durante la cottura la pasta inizia a diventare secca, copritela con un foglio di carta stagnola. In questo modo potrà cuocere senza seccarsi.
    • Sia la verdura che la carne inserite nel ragù devono essere tagliate molto finemente e soprattutto della stessa grandezza per far si che la sfoglia aderisca bene i vari strati uno sull’altro.
    • Sia il sugo che la besciamella devono addensarsi bene durante la cottura. Quindi bisogna farli restringere per poi prenderli a cucchiaiate e spalmati sopra la sfoglia, che dovrà essere ben coperta.
    • La sfoglia migliore resta in assoluto quella fatta in casa, come da tradizione. Ma se proprio non avete tempo a disposizione, un’eccezione è concessa, ma preferite sempre la sfoglia fresca.
  • Un tocco di burro fa la differenza: non dimenticare di imburrare la teglia per evitare che la sfoglia si attacchi durante la cottura. E un paio di dadini di burro adagiati sull’ultimo strato di sfoglia darà maggior sapore al piatto.

Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV: