English EN Italiano IT

Questa settimana parliamo di:

Susy & Giuly Mezzi paccheri pomodoro giallo, pesto, cozze e pecorino

Mezzi paccheri pomodoro giallo, pesto, cozze e pecorino

Autore del contenuto

English EN Italiano IT

Mamma Susy ha sempre cucinato pasta pomodoro fresco cozze e pecorino. Questo week end ho deciso di rivisitarla un pochino e devo dire che è stato un gran esperimento! Ecco a voi la ricetta dei mezzi paccheri con pomodoro giallo, il pesto, le cozze ed il pecorino.

Iniziamo a preparare il sugo della nostra ricetta di mezzi paccheri pomodoro giallo, pesto cozze e pecorino. Riscaldate in una padella capiente un po’ di olio e uno spicchio d’aglio e versateci i pomodori gialli divisi a metà.

Mi raccomando la padella deve essere grande. Dopo ci devi mantecare la pasta!” – sì, è sempre la voce di Susy che parla. Ma torniamo a noi.

I primi cinque minuti cuocete i pomodorini scoperti a fiamma viva, poi abbassate la fiamma e coprite. Non preoccupatevi se il sugo vi sembrerà molto liquido.

mezzi paccheri pomodoro giallo pesto cosse e pecorino
mezzi paccheri pomodoro giallo pesto cosse e pecorino

Una volta che i pomodori si saranno ammorbiditi del tutto e avranno rilasciato per bene il succo, scoprite senza alzare la fiamma e abbiate la pazienza di girare il tutto e lasciare asciugare pian piano fino a quando la consistenza sarà più cremosa.

Una volta pronto, spegnete la fiamma e versateci il pesto, mescolate il tutto, coprite e mettete da parte. Vi consigliamo di non aggiungere sale. Di solito ce n’è già abbastanza nel pesto e nell’acqua delle cozze. Basterà dunque aggiungerlo durante la cottura della pasta. Ad ogni modo assaggiate sempre per evitare di esagerare. Ricordatevi che ad aggiungere si fa sempre in tempo, viceversa no.

Mezzi paccheri pomodoro giallo, pesto, cozze e pecorino
Mezzi paccheri pomodoro giallo, pesto, cozze e pecorino

Passiamo dunque alla cozze. Pulitele per bene, mettetele in una padella con uno spicchio d’aglio, dell’olio già caldo e del peperoncino, copritele subito e lasciate che si aprano per bene per poi spegnere immediatamente.

Ora facendo attenzione a non bruciarvi, mettete in una ciotolina le cozze e in un’altra il sughetto formatosi durante la cottura, avendo cura di filtrarlo per bene con un passino ricoperto da garza (si quella che si compra in farmacia già tagliata a quadrettoni).

La ciotola delle cozze la devi coprire ermeticamente con la pellicola altrimenti si seccano” – la voce di Susy 2 la vendetta.

mezzi paccheri pomodoro giallo pesto cosse e pecorino
mezzi paccheri pomodoro giallo pesto cosse e pecorino

Mentre fate bollire l’acqua, tagliate il pecorino a scaglie, così al momento dell’impiattamento non rischierete di perdere tempo e far freddare tutto. Quando l’acqua bolle versate la pasta, aggiustate di sale e quando è ancora bella al dente scolatela.

Versatela quindi nella pentola con il sugo, accendete la fiamma a fuoco medio e pian piano versateci dentro tutto il liquido ottenuto dalla cottura delle cozze. Girate in modo che si insaporisca bene e una volta asciugato il sugo delle cozze, spegnete il fuoco e aggiungete le cozze. Impiattate e date una bella spolverata di pecorino su ogni piatto.

Et voilà, i mezzi paccheri pomodoro giallo, pesto cozze e pecorino sono pronti! Buon appetito!

Mezzi paccheri pomodoro giallo, pesto, cozze e pecorino: ingredienti per 4 persone

  • 600gr di mezzi paccheri rigati
  • 2kg di pomodorini gialli
  • 120 gr di pesto
  • 1kg almeno di cozze fresche
  • 100 gr di pecorino romano fresco (da tagliare a scaglie)
  • Olio evo
  • Sale q.b.
  • Peperoncino q.b.

Leggi anche
Tortino di riso venere con melone salmone e avocado
Le rose del deserto secondo Susy
Gamberoni profumati






Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornati sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.