Ci sono degli ingredienti che in gran parte del mondo vengono impiegati per molte ricette, ma che noi non utilizziamo mai. Se siete in vena di sperimentare, è arrivato il momento di godere di tali ingredienti: prova il platano!

Una ricetta con il platano che viene da lontano: il Matoke

platano
Il platano ed i suoi frutti (foto by Unsplash)

In Uganda i fiori ed i frutti del platano (simili alle nostre banane) sono chiamati Matoke, da qui il nome della ricetta che vi stiamo per proporre. Questa ricetta, ormai fa parte anche della tradizione culinaria del Kenya. Il platano, invece, da noi è un ingrediente ancora poco utilizzato in cucina, ma dopo aver assaggiato questa ricetta, diventerà un valido alleato tra i fornelli!

Cosa occorre per preparare il Matoke?

Gli ingredienti per preparare 4 porzioni di questo speciale secondo piatto sono:

  • 8 platani (o matoke se vogliamo utilizzare il gergo originale della ricetta)
  • 15 gr di burro (può essere utilizzato anche del burro chiarificato)
  • 480 gr di brodo di carne
  • Succo di limone q.b.
  • 2 cipolle (affettate finemente)
  • 5 ciuffi di foglie di coriandolo fresco
  • Un peperoncino rosso piccante sano

Come si prepara il Matoke?

platano
Matoke (https-::www.i-likelocal.com)

LA ricetta che vi stiamo proponendo è un piatto tipico dell’Uganda. Come accennato il nome “Matoke” deriva dall’ingrediente principale, ossia dal platano. Si tratta di un secondo particolare e assai saporito, l’ideale per portare a tavola sapori provenienti da lontano, lasciando gli invitati a bocca aperta! Ecco come si prepara il Matoke:

  1. Sbucciate i platani (o banane) ed immergeteli in acqua stipidita
  2. Aggiungete del succo di limone
  3. Lasciate le banane in immersione per 2 minuti
  4. Nel frattempo, fondete il burro in una casseruola dalle dimensioni abbastanza grandi
  5. Fate un soffritto, nel burro fuso, con le cipolle, il peperoncino ed il coriandolo
  6. Aggiungete al soffritto le banane
  7. Coprite il tutto con 2 tazze di brodo di manzo
  8. Lasciate bollire per circa 35 minuti

Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV: